Peugeot, finisce l'era delle GTI

Via la sigla GTI dalle "pepate" Peugeot. Sono passati i tempi delle "sportivette" spinte. Ora, oltre i CV, c'è anche tanta sicurezza in più

In casa Peugeot si chiude un epoca importante. Sulle vetture del Leone non comparirà più la sigla GTI. Il clamoroso annuncio è arrivato per voce di Christian Stein, responsabile marketing del marchio: "Crediamo che il concetto di compatta sportiva oggi sia superato, dall'altra parte intendiamo invece puntare su modelli dove l'impronta sportiva si unisca a un design maturo e maggiori dimensioni".

Ad aprire i nuovi orientamenti ha provveduto la RCZ Coupé, chiamata a confrontarsi con l'affermatissima Audi TT. Le carte in regola per offrire una valida alternativa ci sono tutte, ma si pone il dilemma: di fronte a una spesa superiore ai 30.000 euro, davvero il cliente potrebbe preferire la francese alla tedesca?

Aldilà delle supposizioni, solo il tempo potrà offrire delle risposte concrete. Difficile sarà in ogni caso ripetere il successo raggiunto a cavallo tra gli anni '80 e '90, quando Peugeot simboleggiava l'icona delle "piccole belve" capaci di bruciare semafori e divorare i percorsi tortuosi.

Tutto ebbe origine nel 1984, quando il management decise di introdurre una versione spinta dell'utilitaria 205. La prima GTI montava un motore di 1.6 litri, da 105 CV, di seguito portati a 115 CV. Grazie al peso contenuto, e a straordinarie doti di maneggevolezza, la vettura permetteva una guida estremamente appagante, a costi di esercizio tutto sommato accettabili. Non a caso divenne un "must" tra i giovani, ancor più apprezzato quando nel 1986 venne introdotta la versione 1.9, capace di 130 CV. Nacque così un mito, destinato a resistere fino ai primi anni '90. Tra le caratteristiche distintive, si ricordano le finiture di colore rosso, i cerchi in lega con pneumatici ribassati, le soluzioni aerodinamiche e i sedili racing.

Sorpresa dal successo, Peugeot decise nel 1987 di lanciare un allestimento analogo per la berlina di fascia media 309. Al contrario delle attese, gli entusiasmi vennero smorzati, soprattutto a causa di una vettura dalle linee anonime. Le sorti vennero parzialmente risollevate nel 1990, quando sotto il cofano fece la comparsa un 1.9 con distribuzione bialbero e 4 valvole per cilindro. I 158 CV di potenza garantivano eccezionali doti dinamiche.

Con l'ingresso nel nuovo decennio, arriva l'erede della 309, la 306, e una nuova GTI. Il propulsore era completamente nuovo, un 2 litri 16 valvole da ben 167 CV, per una velocità massima di 220 km/h. Al di là dell'allungo, le doti migliori rimanevano l'agilità e la precisione di guida, grazie ad una tenuta da prima della classe. Esteticamente la clientela apprezzò maggiormente la seconda serie, lanciata nel 1998.

Nello stesso anno gli stabilimenti PSA sfornarono la 106 GTI, gemella della Citroen Saxo VTS. Ma, forse proprio per la concorrenza del "Double Chevron",  e della più spartana Rallye, si rilevò un flop, nonostante un rapporto peso-potenza di assoluto rilievo. Peugeot potè tuttavia rifarsi con la 206, la tanto attesa erede della 205. Nel 1999 venne lanciata la GTI 2 litri da 136 CV (con una variante sino a 180), destinata a rimanere in listino sino al 2006.

Come in un gioco di numeri, il 2007 sancì l'arrivo della 207, compatta destinata a raccogliere il testimone della 206. Più grande e pesante, ha proposto e tutt'ora propone sul portellone posteriore le tre lettere famose. Sotto il cofano la cilindrata si è ridotta, da 2 litri a 1.6, ma si è aggiunto un turbocompressore, per 174 CV.

E ora la definitiva parola fine. Ma forse, verrebbe da dire, si chiude un cerchio. Come forse solo i più longevi appassionati possono ricordare, il Leone introdusse la GTI per caratterizzare le versioni più aggressive delle ultime grandi berline a trazione posteriore. Ci riferiamo alle squadrate 604 e 505 degli anni '70- '80.

Se vuoi aggiornamenti su PEUGEOT inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Altro su Peugeot

Peugeot al Motor Show 2016
Eventi

Peugeot al Motor Show 2016

Le novità Suv, le nuove proposte ibride e la tradizione sportiva sottolineeranno la presenza Peugeot alla rassegna di Bologna.

Peugeot 3008 DKR: svelata la livrea per la Dakar 2017
Motorsport

Peugeot 3008 DKR: svelata la livrea per la Dakar 2017

La versione da gara del SUV del Leone indossa i colori ufficiali

Peugeot: a Misano con la gamma GTI
Eventi

Peugeot: a Misano con la gamma GTI

Su strada e su pista con la gamma sportiva della Casa del Leone. Ecco le nostre sensazioni di guida!