Multata Porsche a passo di lumaca

Un professionista di Porto San Giorgio è stato multato perché andava troppo piano. Scatta il suo ricorso, dall’esito però ancora imprevedibile

Multata Porsche a passo di lumaca

di Leopoldo Canetoli

23 ottobre 2009

Un professionista di Porto San Giorgio è stato multato perché andava troppo piano. Scatta il suo ricorso, dall’esito però ancora imprevedibile

Con l’assillo quotidiano di Autovelox o analoghi sistemi di misurazione della velocità, stanno tutti andando più piano su autostrade e arterie secondarie. A volte però, magari sovrappensiero, forse si procede troppo piano, rallentando la circolazione e causando intralcio al traffico.

La superstrada Fermo – Porto San Giorgio, dalle parti di Ascoli Piceno, è una di quelle a forte rischio di autovelox. Sono centinaia gli automobilisti immortalati dalla macchinetta anche per infrazioni di pochi km/h sopra il limite consentito. Ma che si potesse essere multati perchè si marciava troppo lentamente, questo non era ancora successo.

Lo scorso 3 ottobre, una Porsche in direzione Fermo è stata sanzionata dalla Polizia Municipale di Porto San Giorgio perchè procedeva a 18 km/h. Sul verbale: “Circolava a velocità talmente ridotta da costituire intralcio o pericolo per il normale flusso di circolazione”.
 
I vigili sono stati inflessibili. Il profprietario sanzionato della Porsche di Porto
San Giorgio però naturalmente non ci sta: Il ricorso è più che scontato, ma dall’esito ancora imprevedibile.