Compasso d'Oro 2016: premiata la Ferrari FXX K

La vettura laboratorio della Casa di Maranello vince l'ambito premio per il suo design affascinante e sofisticato.

Ferrari FXX K: le prime immagini

Altre foto »

La Casa del Cavallino Rampante continua a fare incetta di premi: dopo il riconoscimento per il migliore motore dell'anno, vinto dall'unità V8 biturbo utilizzata dalla Ferrari 488 GTB,  arriva un altro importantissimo premio dedicato questa volta al design più riuscito di un'automobile, paragonato per prestigio agli oscar per il cinema.

Il premio in questione è il "compasso d'Oro" conquistato dalla Ferrari FXX K e ricevuto da Flavio Manzoni, Senior Vice President del Design della Casa di Maranello.  "Il Compasso d'Oro per automobili di grande artigianalità industriale che rispecchiano i valori della Ferrari e del Made in Italy, riconoscimento a un team formidabile che incarna i valori di un marchio storico." Queste le motivazioni della giuria dell'ADI pronunciate al momento della consegna del premio.

Derivata dalla già sportivissima Ferrari LaFerrari, la Ferrari FXX K è una vettura laboratorio sviluppata per un esclusivo uso in pista e frutto della massima  espressione di sportività del Costruttore modenese, grazie alle numerose soluzioni tecniche adottate, derivate direttamente dall'esperienza in Formula Uno.

Si tratta della vettura di serie più performante mai costruita dalla Casa di Maranello: il suo design è frutto di un attento e scrupoloso studio aerodinamico realizzato utilizzando la sofisticata galleria del vento Ferrari. Ogni simbolo componente estetico-aerodinamico di questa hypercar è stato studiato, sviluppato e realizzato per offrire la massima efficienza.

Queste doti vengono coadiuvate da una meccanica ibrida ai massimi livelli che abbina ad un motore termico V12 6.3 litri da 860 CV ad uno elettrico in grado di fornire ulteriori 190 CV, offrendo così una potenza totale di addirittura 1.050 CV. Rispetto al motore de LaFerrari, il V12 della FXX K vanta l'utilizzo di   alberi a camme inedita e distribuzione meccanica delle valvole al posto di quella idraulica, inoltre risultano ottimizzati  la  mappatura del motore e i  condotti di aspirazioni rivisti con differente trattamento di lucidatura, senza dimenticare l'uso di  un sistema di scarico  caratterizzato dall'eliminazione dei silenziatori.

Ricordiamo che il Premio Compasso d'Oro ADI è stato istituito nel lontano 1954 e viene assegnato dopo una dura preselezione effettuata dall'Osservatorio permanente del Design dell'ADI, ovvero una commissione di esperti appartenenti ai più svariati settori del campo dell'automotive.

Se vuoi aggiornamenti su FERRARI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 21 giugno 2016

Altro su Ferrari

Ferrari 488 Challenge: versione racing da 670 cavalli
Motorsport

Ferrari 488 Challenge: versione racing da 670 cavalli

Presentata a Daytona la nuova Ferrari 488 Challenge da 670 CV: sarà impiegata nell'edizione numero 25 del monomarca di Maranello.

Ferrari: celebra i 70 anni con 70 livree speciali
Anteprime

Ferrari: celebra i 70 anni con 70 livree speciali

La Casa di Maranello proporrà 70 colorazioni per ognuno dei 5 modelli in listino

Ferrari: ricorso per la penalizzazione di Vettel nel GP del Messico
Motorsport

Ferrari: ricorso per la penalizzazione di Vettel nel GP del Messico

Il team di Maranello torna all’attacco in seguito alle vicende messicane