Alfa Romeo: il nuovo spot TV in attesa del "porte aperte"

Alfa Romeo Giulia "debutta" in televisione, nel nuovo spot che la ritrae immersa nei luoghi simbolo di Milano.

Alfa Romeo Giulia: nuove immagini ufficiali

Altre foto »

Con una settimana di anticipo sul "porte aperte" fissato per il prossimo weekend, la nuova Alfa Romeo Giulia esordisce in TV. Si tratta della inedita campagna pubblicitaria che si concentra in uno spot - diretto dal regista László Kádár per la casa di produzione Buddy Film - che vede la attesa Giulia immersa nei luoghi simbolo di Milano.

Con la nuova pubblicità Giulia, si rinnova il legame tra Alfa Romeo e la metropoli lombarda: l'ambientazione costruita dal regista Kádár regala allo spettatore una Giulia che attraversa i luoghi - chiave di Milano: dal Duomo alla Scala. Il tutto, mentre una voce fuori campo cerca di spiegare perché non ci sia bisogno di un'automobile così bella e ricca di contenuti, progettata e costruita intorno al guidatore, ed elenca le sue caratteristiche peculiari (i nuovi motori in alluminio, lo stile volutamente "pulito" ed essenziale scelto per l'abitacolo, la linea "scolpita dal vento" a riprendere lo storico slogan di Alfa Romeo Giulia del 1962).

La stessa "voce" spiazza per un momento lo spettatore, affermando - in maniera un po' provocatoria: e qui risiede la "chiave" psicologica dello spot - che la soluzione più semplice sarebbe quella di scegliere un'altra vettura. Qui lo spot si conclude, e il claim ricorda fra le righe i contenuti tecnologici e di stile che accompagnano la nuova Alfa Romeo Giulia.

La nuova Giulia è, dallo scorso 3 maggio, disponibile alle ordinazioni, con prezzi che partono da 35.500 euro. Al momento del lancio, la gamma di Alfa Romeo Giulia si articola su cinque allestimenti: "Giulia", "Super", "Quadrifoglio", "Business", "Business Sport", oltre alle declinazioni "speciali" Business Launch Edition e Business Sport Edition che vengono proposte in occasione del suo debutto e si caratterizzano per un ancora più favorevole rapporto prezzo - dotazioni.

La lineup delle motorizzazioni della Alfa Romeo Giulia prevede le due unità turbodiesel da 2,2 litri con potenze rispettivamente di 150Cv e 180 CV, e l'attesa ultraperformante Quadrifoglio equipaggiata con il 2.9 V6 a doppio turbocompressore, che sprigiona 510 CV.

I prezzi partono da 35.500 euro per Giulia 2.2 Diesel 150 CV e 38.000 euro per la versione 180 CV in allestimento "Giulia", che costituisce la variante di accesso alla gamma e prevede, riguardo alla dotazione di serie, cerchi da 16", sistema Alfa DNA e infotainment Alfa TM Connect con schermo da 6.5", Forward Collision Warning (FCW) con Autonomous Emergency Brake (AEB) e riconoscimento pedone, sistema frenante IBS (Integrated Brake System), Lane Departure Warning (LDW) e cruise control. Per gli allestimenti superiori, il sovrapprezzo è rispettivamente di 1.500 euro (Business), 2.500 euro (Super), 3.000 euro (Business Sport). L'edizione alto di gamma di Alfa Romeo Giulia, ovvero la performante Quadrifoglio, disponibile a partire da 79.000 euro, viene equuipaggiata con cerchi da 19", sedili rivestiti in Alcantara e rifiniture in fibra di Carbonio alla plancia, fanaleria anteriore bi - xeno con sistema AFS, sistema di infotainment con display da 8.8", Active Aero Splitter, impianto frenante potenziato, "manettino" DNA Pro.

Se vuoi aggiornamenti su ALFA ROMEO GIULIA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 23 maggio 2016

Altro su Alfa Romeo Giulia

Alfa Romeo Giulia 2.2 JTDM by BR-Performance
Tuning

Alfa Romeo Giulia 2.2 JTDM by BR-Performance

L'atelier di Lussemburgo ha messo le mani sulla nuova Giulia turbodiesel: esteticamente immutata ma riveduta "sotto il cofano", si spinge a 230 km/h.

Car of the Year 2017: ecco le auto finaliste
Mercato

Car of the Year 2017: ecco le auto finaliste

La Giulia tra le 7 finaliste del prestigioso concorso.

Alfa Romeo Giulia: la prova di acquisto
Prove di acquisto

Alfa Romeo Giulia: la prova di acquisto

La Giulia è arrivata sul mercato con un’aspettativa particolare e la conferma l’abbiamo avuta anche nel momento in cui abbiamo cercato di acquistarla.