McLaren vuole produrre 4000 vetture l’anno

Il costruttore inglese vuole spodestare Ferrari e Lamborghini

McLaren vuole produrre 4000 vetture l'anno

Tutto su: McLaren

di Redazione

11 febbraio 2009

Il costruttore inglese vuole spodestare Ferrari e Lamborghini

.

Sono passati pochi giorni dall’ufficializzazione dell’addio alla Formula 1 di Ron Dennis, ma l’ex capo del team McLaren F1 si è subito rimboccato le maniche. In una intervista rilasciata al Financial Times, ha annunciato che la McLaren Automotive investirà un’ingente somma (250 milioni di euro) per aumentare i suoi volumi produttivi.

L’obiettivo è ambizioso, passare da 100 vetture prodotte l’anno a 1000 entro due anni, per portarsi successivamente al traguardo di 4 mila vetture l’anno. Per raggiungere questi livelli produttivi, la McLaren dovrà modificare la propria offerta, incentrandosi su modelli meno proibitivi della Mercedes SLR McLaren ed entrando in diretta competizione con Ferrari e Lamborghini.

Il cuore di questo cambio di rotta sarà la P11, la “piccola” di Woking già da tempo avvistata nelle fredde strade della Scandinavia per i collaudi, è attesa sul mercato l’anno prossimo, giusto in tempo per raggiungere il primo obiettivo del 2011.

La McLaren P11, che non sarà prodotta in serie limitata, per caratteristiche tecniche si contrapporrà alla Ferrari F430 Scuderia ed alla Lamborghini Gallardo Superleggera.

La nuova vettura di Woking potrebbe raggiungere 550 CV forniti dal propulsore Mercedes-AMG e soli 1200 kg di peso ad un prezzo nettamente superiore rispetto alle sue dirette concorrenti. Inizialmente era stato stimato in 200 mila euro, ma secondo indiscrezioni al debutto potrebbe raddoppiare.