Ferrari California T: a Montecarlo con Raffaele de Simone

Il collaudatore di Maranello testa la coupè-cabrio in un video ufficiale

Ferrari California T: a Montecarlo con Raffaele de Simone

di Valerio Verdone

12 novembre 2014

Il collaudatore di Maranello testa la coupè-cabrio in un video ufficiale

La Ferrari California T è senza dubbio un’auto per tutte le stagioni, capace di emozionare nella guida a cielo aperto e di offrire un ambiente confortevole quando le temperature consigliano di tenere alzato il tetto metallico retrattile. Per dimostrare la sua doppia natura, pratica e dinamica, Raffaele de Simone, collaudatore della Casa di Maranello, ha condotto la vettura in questione sulle strade più suggestive del Principato di Monaco, come dimostra un video ufficiale che ha documentato il momento.

All’inizio la California T è impegnata lungo le strade rese celebri dal Rally di Montecarlo come il Col de Turini, rigorosamente a capote aperta, e il collaudatore sguscia via dai tornanti offrendo allo spettatore l’emozione del V8 che urla al salire di giri. Mentre guida, de Simone spiega le doti di ripresa sorprendenti offerte dalla gestione variabile della coppia, poi gioca con il celebre manettino, trovando il giusto compromesso tra il grado d’assorbimento delle sospensioni e la risposta del motore.

Grazie al turbo, la spinta arriva rapida, a soli 1.500 giri, evitando il fastidioso ritardo dei motori sovralimentati, mentre il V8 da 3,8 litri fa la voce grossa tra i tornanti, e non c’è bisogno di dire che può scattare da 0 a 100 km/h in 3,6 s e toccare i 316 km/h per comprendere di cosa sia capace.

Successivamente, il collaudatore e la “rossa” arrivano sulle strade del Principato, dove la vettura si muove fluida, silenziosa, e senza sforzo apparente, ma quando imbocca il famoso tunnel portato alla gloria dalla F1, la tentazione di spingere sull’acceleratore è irresistibile.

Le sequenze terminano di fronte al prestigioso Hotel de Paris, dove la California T si chiude con eleganza sfoggiando un’elegante livrea bicolore, e dimostrando, ancora una volta, che potenza ed eleganza possono coesistere.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...