Locke: un film ambientato in auto

La pellicola firmata da Steven Knight ed interpretata da Tom Hardy ha avuto grande successo durante l’ultima mostra di Venezia.

L'auto fa parte della vita di tutti noi, ci conduce nei posti più importanti della nostra esistenza, ci regala emozioni, ed è un microcosmo in cui passiamo diverse ore ogni giorno. Sarà per questo che il regista Steven Knight l'ha scelta per ambientare la sua ultima pellicola, Locke, interpretata dall'attore Tom Hardy.

Un film fatto di monologhi, di conversazioni telefoniche e di riflessioni, tutte raccolte durante il viaggio che il protagonista Ivan Locke conduce mentre affronta la sua situazione sentimentale, sulla sua vita, che ha il suo lato straordinario nell'essere incredibilmente ordinaria.

L'uomo, un costruttore edile, intraprende il viaggio verso Londra dove dovrà affrontare tutte le sue responsabilità e gestire il peso della nascita di un figlio prematuro di 2 mesi, con la sua amante. Durante gli 85 minuti più impegnativi della sua esistenza, cercherà di spiegare alla moglie la situazione, di gestire i rapporti di lavoro.

Il finale, beh, immaginatelo voi, perché pare che il regista abbia dato libero sfogo alla fantasia degli spettatori, il succo è che bisogna prendersi le proprie responsabilità, affrontarle, perché, come dice il protagonista: "non importa in quale guaio ti trovi, puoi sempre uscirne bene".

Per girare il tutto, è stata utilizzata una BMW X5, con tanto spazio a bordo, il suo impianto bluetooth, mentre i dialoghi telefonici hanno visto la partecipazione di altri attori negli alberghi adiacenti all'autostrada. Una sorta di road movie generazione 2.0, in cui l'auto di oggi, con la sua tecnologia consente al guidatore di rimanere connesso con il suo mondo, divenendo ancora di più il centro del suo vivere. 

Se vuoi aggiornamenti su LOCKE: UN FILM AMBIENTATO IN AUTO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 29 aprile 2014

Vedi anche

Citroen: è record per il catamarano del Double Chevron

Citroen: è record per il catamarano del Double Chevron

Vittorio Malingri e il figlio Nico a bordo del catamarano Feel Good, supportato da Citroen, hanno compiuto il record della traversata Dakar-Guadalupe.

Jaguar E-Type Reborn: il mito ritorna in serie ultralimitata

Jaguar E-Type Reborn: il mito ritorna in serie ultralimitata

Jaguar rilancia E-Type: presentata la prima delle 10 unità totalmente ricostruite da Jaguar Heritage.

Nuova Nissan Micra protagonista alla Rinascente

Nuova Nissan Micra protagonista alla Rinascente

Protagonista alla Rinascente di Piazza Duomo a Milano