Nissan: una parata per i suoi primi 80 anni

Nissan si prepara a festeggiare gli 80 anni di fondazione, con un corteo storico che si svolgerà lunedì 23 dicembre a Yokohama.

Nissan: una parata per i suoi primi 80 anni

di Francesco Giorgi

12 dicembre 2013

Nissan si prepara a festeggiare gli 80 anni di fondazione, con un corteo storico che si svolgerà lunedì 23 dicembre a Yokohama.

Una parata per raccontare la storia del marchio. E’ con questo programma che nei prossimi giorni Nissan, attraverso la “Heritage Car Parade in Yokohama“, celebrerà i suoi primi 80 anni dalla fondazione.

L’industria che oggi risulta al secondo posto in termini di vendite globali fra le Case giapponesi, che produce la pionieristica Leaf (uno dei primi modelli elettrici ad arrivare in regolare vendita in Europa) così come la supersportiva Gt-R e che detiene una ultradecennale partnership tecnica con Renault, venne infatti fondata il 26 dicembre 1933 a Yokohama. Il quartier generale produttivo è rimasto, mentre la denominazione è mutata. In un primo momento, il nome era Jidosha Seizo Co, che venne mutato dopo alcuni mesi nell’attuale Nissan Motor Company.

L’evento organizzato da Nissan per raccontare in forma dinamica gli 80 anni di vita del marchio si svolgerà lunedì 23 dicembre. Un serpentone formato dai modelli più rappresentativi della storia Nissan muoverà dal “Global Headquarters Gallery” di Yokohama, sede dell’azienda, per animare le vie cittadine.

In totale, indicano i comunicati Nissan resi noti come anteprima della manifestazione, i modelli che prenderanno parte alla celebrazione saranno più di 100, alcuni dei quali con i rispettivi proprietari alla guida, mentre tutti gli altri fanno parte del patrimonio storico della Casa. Non mancherà una rappresentanza Datsun, Casa inglobata a Nissan negli anni 80 (e nei mesi scorsi tornata alla ribalta con l’annuncio dei vertici Nissan di riprenderne nome e marchio per una nuova famiglia di modelli low cost, da produrre negli stabilimenti Nissan indiani, e il cui debutto è fissato per il 2014) e il cui nome è legato a filo doppio con il motorsport.