Calendario Pirelli 2014: le immagini firmate Helmut Newton

The Cal festeggia 50 anni pubblicando le foto inedite di Helmut Newton scattate per la Pirelli quasi 30 anni fa.

Calendario Pirelli 2014

Altre foto »

Il Calendario Pirelli compie 50 anni e l'importante traguardo segnato da una lunga scia di successi, capaci di trasformare "The Cal" nel simbolo per antonomasia della bellezza e del nudo d'autore, è stato festeggiato con la presentazione dell'edizione 2014 del calendario più famoso al mondo. Pirelli ha deciso di festeggiare un evento di tale importanza con una scelta di forte impatto mediatico: pubblicare gli scatti commissionati nel lontano 1985 al maestro della fotografia Helmut Newton, ma mai resi pubblici fino ad oggi perché nell'edizione del 1986 al loro posto furono utilizzate le foto realizzate da Bert Stern in Gran Bretagna.

La presentazione del Calendario Pirelli 2014 si è tenuta in grande stile nella cornice dell'Hangar Bicocca, a Milano dove pendono dal soffitto fino al pavimento una selezione di 144 immagini che immortalano il mezzo secolo di storia del Calendario, suddivis  in foto doppie che specchiandosi duplicano la loro immagine.

Definita dallo stesso Presidente del Gruppo Pirelli, Marco Tronchetti Provera, "Un lavoro di documentazione di un'epoca, qualcosa che registra in modo indelebile delle emozioni e le fa diventare senza tempo. Proprio come questo di Helmut Newton", l'edizione 2014 del Calendario più famoso al mondo mescola la meticolosa opera di ricostruzione della Fondazione Pirelli con la bellezza senza tempo delle modelle immortalate dal maestro tedesco. L'opera di Newton fu realizzata tra Montecarlo, uno dei set preferiti dal fotografo, e le campagne del Chianti, in Toscana, più esattamente  al Podere Terreno, sfondo perfetto di un'Italia neorealistica che fonde  un'atmosfera "contadina" - fatta di alberi, tabernacoli e stazioni di servizio - con le automobili e le bellissime donne fotografate da Newton. 

Secondo la versione ufficiale, la scelta della Pirelli di mettere da parte le foto di Newton, dipese da un conflitto di competenze che avvenne all'epoca tra la filiale di Londra, incaricata nella realizzazione del progetto, e la casa madre di Milano: ognuna delle due incaricò un proprio fotografo, ma alla fine venne scelto il lavoro svolto da Stern. In realtà, secondo indiscrezioni ben accreditate, il motivo di questa scelta è da ricercare nel giudizio espresso dall'allora amministratore delegato Pirelli, Filiberto Pittini che considerò il lavoro di Newton a dir poco scandaloso per quell'epoca e di conseguenza il compito fu affidato al fotografo inglese.

Se vuoi aggiornamenti su CALENDARIO PIRELLI 2014: LE IMMAGINI FIRMATE HELMUT NEWTON inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 22 novembre 2013

Vedi anche

Apple car, confermato il via libera al progetto

Apple car, confermato il via libera al progetto

Il Colosso di Cupertino avrebbe inviato un documento all’ NHTSA dove si evince la sua intenzione di realizzare un’auto a guida autonoma.

Forza Horizon 3: il DLC Blizzard Mountain arriva a dicembre

Forza Horizon 3: il DLC Blizzard Mountain arriva a dicembre

Neve, ghiaccio, freddo e condizioni al limite caratterizzeranno Blizzard Mountain, il DLC per Forza Horizon 3 in arrivo a dicembre.

Calendario Pirelli 2017, la bellezza nella sua forma naturale

Calendario Pirelli 2017, la bellezza nella sua forma naturale

L’obiettivo dell’edizione 2017 del Calendario Pirelli è quella di rappresentare la bellezza naturale, senza alterazioni.