Aeromobil: se l’auto mette le ali…

L’incredibile veicolo dotato di ali ripiegabili può raggiungere i 160 km/h sulla strada e volare ad una velcoità di 200 km/h.

Aeromobil: se l’auto mette le ali...

di Francesco Donnici

25 ottobre 2013

L’incredibile veicolo dotato di ali ripiegabili può raggiungere i 160 km/h sulla strada e volare ad una velcoità di 200 km/h.

Prendete un veicolo dotato di quattro ruote, dategli una forma molto [glossario:aerodinamica] ed affusolata e aggiungetegli delle ali capaci di ripiegarsi sulla carrozzeria: questa – in estrema sintesi – è la Aeromobil, futuristico veicolo volante realizzato dal designer slovacco Stefan Klein.

Klein ha impiegato oltre 20 anni per realizzare il suo progetto: il primo tentativo risale al 1990 con la Aeromobil 1.0, seguita nel 1995 dalla versione 2.0 del 1995 ed in seguito la 2.5 del 2010. Le evoluzioni del modello non sono però ancora terminate, considerando il fatto che l’attuale versione battezzata Aeromobili 3.0 dopo tante peripezie e difficoltà è pronta ad entrare in commercio.

Questa particolare “vettura con le ali” pesa appena  450 kg, grazie all’utilizzo di un telaio in metallo abbinato ad una leggerissima carrozzeria in fibra di carbonio, mentre a spingerla ci pensa un motore Rotax 912 da 80 CV, particolarmente diffuso tra gli ultraleggeri. L’unità propulsiva in questione può spingerla fino ad una velocità di 160 km/h sull’asfalto con le ali ripiegate ai lati della carrozzeria, mentre quando spicca il volo raggiunge una velocità di 200 km/h. L’autonomia su strada tocca i 500 km, mentre in volo raggiunge i 700 km a causa del minor attrito, con un consumo dichiarato di 13,3 km/l e di 15 litri di carburante ogni ora.