La benzina si produce anche dai batteri

La scoperta è avvenuta in Corea lavorando sull’Escherichia coli.

La benzina si produce anche dai batteri

di Valerio Verdone

01 ottobre 2013

La scoperta è avvenuta in Corea lavorando sull’Escherichia coli.

Niente più pozzi petroliferi, niente più processi costosi per arrivare a quell’alchimia che da luogo alla tanto utile quanto discussa benzina. In futuro si potrà ricavare dai batteri, nello specifico dall’Escherichia coli, modificati geneticamente. Certo, detta così, sembrerebbe la trama di un film di fantascienza, ma se si analizza lo studio di alcuni scienziati coreani si scopre che non è un processo impossibile.

Un gruppo di studiosi dell‘istituto di scienza e tecnologia Kaist, in Corea, è riuscito ad ottenere degli alcani a catena corta da questi batteri intervenendo geneticamente sul metabolismo dei microrganismi. Il risultato? Con un litro di brodo di coltura si ottengono 0,58 grammi di benzina.

Chiaramente, da qui ad ottenere una quantità di benzina interessante ce ne vuole, ma l’inizio è promettente. La strada è ancora lunga quindi, ma in futuro potremmo trovarci al cospetto di benzinai alternativi, con benzina creata in laboratorio da biologhi che prenderano il posto degli ingegneri…