Sud Africa: squadre d’assalto per recuperare l’auto sostitutiva

L’auto di cortesia era stata data ad un cliente insoddisfatto, che si è poi rifiutato di restituirla…

Sud Africa: squadre d’assalto per recuperare l'auto sostitutiva

di Valerio Verdone

02 agosto 2012

L’auto di cortesia era stata data ad un cliente insoddisfatto, che si è poi rifiutato di restituirla…

Non tutti i clienti sono soddisfatti, persino quando acquistano un’auto premium come la Bmw 320d. Le diatribe tra automobilisti e concessionarie sono all’ordine del giorno, ma quello che è accaduto a Durban, in Sud Africa, ha dell’incredibile. Secondo quanto riportato dai gionali locali, un dealer ufficiale Bmw avrebbe ingaggiato una vera e propria squadra d’assalto per riprendersi l’auto sostitutiva data ad un cliente insoddisfatto.

L’acquirente aveva espresso perplessità sull’efficienza sulla sua Bmw 320d acquistata a novembre e per questo ha ottenuto in prestito una Bmw 325i sostitutiva. Ma poiché non è stato rilevato nessun guasto, la Casa e la concessionaria non hanno effettuato alcun intervento e di conseguenza hanno chiesto la restituzione della vettura di cortesia.

Al secco rifiuto da parte del cliente insoddisfatto, il dealer non ha esitato ad usare le maniere forti. La concessionaria, infatti, si sarebbe servita di una squadra di uomini armati (probabilmente guardie giurate), scortati da un elicottero e dall’aria decisamente minacciosa. Verrebbe da dire, per sdrammatizzare, che il dealer di Durban abbia ingaggiato il mitico A-Team.

Ovviamente, questa è la versione del protagonista, e il concessionario avrebbe tutto il diritto, qualora ne avesse voglia, di fornire la sua spiegazione in merito all’accaduto.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...