L'Italia dei motori nei video dell'Istituto Luce

I video dell'Istituto Luce sono un'occasione imperdibile per riscoprire com'era l'Italia a quattro ruote solo qualche decennio fa.

Fiat 600 Multipla e 600 Saloon

Altre foto »

In questi giorni l'Istituto Luce ha pubblicato in Rete una buona parte del suo archivio filmato. Il canale ufficiale su YouTube, che conta quasi 30.000 video, permette al grande pubblico di riscoprire con un click la vita quotidiana e le manifestazioni dei decenni passati, a partire dagli anni '20.

L'occasione è ghiotta anche per gli appassionati di auto e di meccanica in generale, dal momento che nell'archivio Luce sono presenti migliaia di filmati di auto, moto, aerei, treni d'altri tempi immortalati quando erano nuovi, nonché riprese di eventi sportivi d'epoca.

Nato per la propaganda del regime fascista, l'Istituto Luce (L' Unione Cinematografica Educativa) è diventato nel Dopoguerra il principale testimone della crescita economica e industriale del nostro Paese. L'ente è stato fondato nel 1924 e ha continuato la sua attività fino al 2009, anno in cui è confluito nella società Cinecittà Luce Spa.

Curiosando tra i video di repertorio non mancano le sorprese: il filmato "Economia di benzina" descrive una economy run (gara dove vince chi consuma meno) organizzata in tempi decisamente non sospetti. La clip infatti è datata 22/05/1964 e dimostra un'attenzione al consumo di carburante che ci riporta alla stretta attualità. In realtà in quell'anno ci fu un aumento del prezzo della benzina, da 104 a 120 lire al litro, che fece sensibilizzare gli italiani al tema dei consumi. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Interessante il filmato che si propone di dare consigli sulla guida in autostrada, una novità per i novelli automobilisti di quegli anni. Fa sorridere la voce fuori campo che insegna ad usare gli appositi caselli per entrare... mentre viene da riflettere quando definisce l'autostrada "sinonimo di sicurezza in quanto permette all'automobilista alte medie in piena tranquillità". Ingrato il paragone con le autostrade di oggi. Non è cambiata invece l'abitudine tutta italiana delle "esclamazioni non ortodosse" (letterale) verso gli automobilisti più lenti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L'Istituto Luce ha celebrato anche l'industria automobilistica italiana. Interessante il filmato sulle novità del Salone di Torino del 1960, un evento dove "la Fiat nella sua Torino ha diritto di prorità". Si tratta di un'epoca d'oro che non tornerà più: non solo il Salone di Torino è stato cancellato da più di dieci anni, ma oggi la Fiat, nel nuovo mercato globale che guarda a Oriente, sembra poter rivendicare molti meno diritti di priorità... Tra le novità presentate quell'anno la 600 D, la gamma 500 e la Abarth 100 carrozzata Pinifarina. La Lancia, all'epoca di proprietà della famiglia Pesenti di Bergamo, presenta la "nuova" Flavia, mentre la Ferrari incanta il pubblico con le sue berlinette sportive.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ma la Fiat è stata la più grande industria italiana anche nel ventennio fascista: nell'archivio dell'Istituto Luce è presente un raro filmato dell'aprile 1932 che mostra la presentazione della Fiat Balilla a Benito Mussolini. Le riprese sono ambientate a Villa Torlonia, dove all'epoca il Duce aveva la residenza e mostrano Mussolini che guida personalmente l'auto (targata Torino). La Balilla sarà prodotta dal '32 al '37 contribuendo alla prima motorizzazione di massa degli italiani tra le due guerre.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nella vasta selezione di video sul motorsport d'epoca, numerosi riguardano il Circuito di Monza. Tra questi la vittoria di Alberto Ascari su Ferrari al Gran Premio d'Italia nel 1952 e quella di Juan Manuel Fangio su Maserati nell'edizione del '53 con un epico sorpasso proprio su Ascari, poi ritirato.

Se vuoi aggiornamenti su L'ITALIA DEI MOTORI NEI VIDEO DELL'ISTITUTO LUCE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Tomelleri | 06 luglio 2012

Vedi anche

Forza Horizon 3: il DLC Blizzard Mountain arriva a dicembre

Forza Horizon 3: il DLC Blizzard Mountain arriva a dicembre

Neve, ghiaccio, freddo e condizioni al limite caratterizzeranno Blizzard Mountain, il DLC per Forza Horizon 3 in arrivo a dicembre.

Calendario Pirelli 2017, la bellezza nella sua forma naturale

Calendario Pirelli 2017, la bellezza nella sua forma naturale

L’obiettivo dell’edizione 2017 del Calendario Pirelli è quella di rappresentare la bellezza naturale, senza alterazioni.

Seat: arriva il car sharing per i dipendenti

Seat: arriva il car sharing per i dipendenti

Sarà un progetto pilota denominato Connected Sharing