Stesso richiamo negli USA per Lotus e Tesla

Richiamo negli USA per le Tesla Roadster prodotte fra Marzo e Aprile. Un problema ad una ruota posteriore uguale a quello di Lotus Elise ed Exige

Tesla Roadster

Altre foto »

La Tesla Roadster non è una vettura normale, ma fa scalpore che possa essere affetta dai problemi di fabbricazione che si riscontrano normalmente nelle normali vetture.

La Casa californiana produttrice della celebre Roadster, la sportiva alimentata esclusivamente da energia elettrica, ha ufficializzato attraverso l'ente americano NHTSA un richiamo per le vetture prodotte  fra Marzo ed Aprile del 2008, il primo della sua storia.

Senza apportare le dovute modifiche, rende noto l'ente americano per la sicurezza nei trasporti, si potrebbe incorrere in un peggioramento della dinamica di guida del veicolo, preceduto da rumorosità provenienti dal retrotreno.

Il problema è imputabile ad un elemento della ruota posteriore che non è stato serrato con la giusta coppia e sarebbe analogo a quello riscontrato sulle Lotus Elise ed Exige prodotte nello stabilimento Lotus di Hethel, dove viene prodotto il telaio della Roadster, per poi essere spedito negli Stati Uniti dove viene aggiunto il motore elettrico ed il gruppo batterie.

Sono circa 345 le Tesla Rodaster vendute negli USA affette da questo problema, che riguarda invece solo 27 Elise ed Exige esportate da Lotus negli Stati Uniti nel corso del 2009.

Se vuoi aggiornamenti su LOTUS inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Altro su Lotus

Lotus Exige Sport 380: ancora più potente e leggera
Ultimi arrivi

Lotus Exige Sport 380: ancora più potente e leggera

L’ultima creazione della Casa di Hetel guadagna potenza e perde peso con lo scopo di offrire prestazioni al cardiopalma.

Lotus Exige 350 Special Edition
Ultimi arrivi

Lotus Exige 350 Special Edition

La serie speciale della Exige celebra i 50 anni della sede di Hethel

Lotus Evora 400: più leggera con il nuovo Carbon Pack
Anteprime

Lotus Evora 400: più leggera con il nuovo Carbon Pack

Bodykit in fibra di carbonio, nuovo impianto di scarico, nuova batteria, per guadagnare 40 kg.