Citroen protagonista al Fuori Salone di Milano

In occasione dell’importante manifestazione milanese, l’inimitabile design delle vetture Citroen si mostra sulle vie dello shopping.

Citroen protagonista al Fuori Salone di Milano

Altre foto »

Le auto e i mobili d'autore sono entrambi simboli della nostra cultura, non sono semplici oggetti, perché rappresentano  entrambi la migliore espressione del tempo in cui viviamo, ma anche di quello abbiamo trascorso. L'importanza e il fascino di questi oggetti e il design che li caratterizza sono i protagonisti della mostra-evento organizzata da Cosmit - comitato che organizza il Salone del mobile di Milano - in collaborazione con l'associazione Via Monte Napoleone e la filiale italiana del Costruttore Citroen.

In occasione del Salone Internazionale del Mobile di Milano (17-22 aprile 2012), le vie dello shopping di lusso del capoluogo lombardo si trasformano in una passerella multicolore, dove lo stile diventa protagonista. L'idea guida che distingue questa particolare kermesse, nasce da "Lo stile di ogni decennio": ovvero cinque installazioni, curate e realizzate dagli architetti Piero Russi e Carolina Nisivoccia che narrano l'evoluzione del design di mobili e auto, dai gloriosi anni '60 ad oggi.

Ogni installazione è rappresentata da una mini casetta di colore rosso - rappresentante un particolare decennio - arredata secondo lo stile di quel periodo con mobili di uso comune, mentre nella zona antistante è stata parcheggiata una vettura rappresentativa della Casa francese. Ad esempio nella Casetta degli anni '60 troviamo la splendida Citroen DS, vettura dall'inimitabile design e dotata di soluzioni tecnologiche particolarmente avanzate per quel periodo, come ad esempio le sospensioni idropneumatiche e un impianto idraulico dedicato ai freni, alla frizione, al cambio e allo sterzo della vettura.

Passando agli anni '70 troviamo invece la SM, una raffinata coupé sportiva, spinta da un potente motore Maserati (la Casa del tridente in quel periodo era di proprietà della Citroen). Un decennio più tardi, ovvero negli anni '80, fa bella mostra di sé la CX, anche le i caratterizzata da una linea unica nel suo genere, mentre per gli anni '90 è stata scelta la berlina XM. Infine per gli anni 2000 si è optato per la nuovissima e tecnologica Citroen DS5 Hybrid4 (dotata di schema ibrido diesel-elettrico, abbinato alla trazione integrale), simbolo di una nuova concezione di lusso e mobilità ecosostenibile che non rinuncia alle prestazioni e al piacere di guida.

La "sfilata" delle vetture Citroen, infine si conclude con "uno sguardo al futuro", rappresentato dalla Survolt, concept car 100% elettrica che anticipa gli stilemi e le tecnologie di domani della Casa del Double Chevron. L'esemplare esposto in piazzetta Croce Rossa, sotto il monumento dedicato all'Ex Presidente Sandro Pertini, sfoggia una livrea d'autore, decorata dalla pittrice francese Françoise Nielly.

Se vuoi aggiornamenti su CITROËN inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 17 aprile 2012

Altro su Citroën

Citroen SpaceTourer, multi-spazio ricca di qualità
Aziendali

Citroen SpaceTourer, multi-spazio ricca di qualità

Spazio e comfort non mancano e non penalizzano prestazioni e sensazioni di guida, simili a quelle che si ricevono dai monovolume dalle "taglie forti".

Citroen C-Zero: la prova su strada
Prove su strada

Citroen C-Zero: la prova su strada

Compatta e agile nel traffico, è perfetta per la città e i viaggia comodi in quattro adulti. L’autonomia non supera i 100 km.

Citroen: le novità al Motorshow di Bologna 2016
Anteprime

Citroen: le novità al Motorshow di Bologna 2016

Citroen sarà presente alla kermesse bolognese con le sue ultime novità affiancate dai modelli che hanno scritto la storia del marchio.