La Mercedes al Museo Mille Miglia

A Brescia è stato siglato un accordo tra il Mercedes-Benz Museum di Stoccarda e il Museo Mille Miglia.

Mercedes-Benz al Museo Mille Miglia

Altre foto »

Daimler AG ha siglato una collaborazione strategica con il Museo Mille Miglia di Brescia il cui obiettivo è mettere in risalto ed intensificare le affinità tra il Museo Mercedes-Benz e l'esposizione bresciana. La partnership tra le due istituzioni prevede, ad esempio, il prestito di alcuni dei pezzi esposti.

La prima tappa di questa partnership prevede l'esposizione, dal 15 febbraio al 20 maggio 2012 al Museo Mille Miglia, di cinque auto da corsa della collezione Mercedes-Benz Classic, la cui storia è strettamente legata alla corsa stradale più celebre d'Europa (e forse del mondo).

In questa esposizione temporanea, si possono ammirare le Mercedes-Benz SSK (con la quale Rudolf Caracciola e Christian Werner vinsero la categoria nell'edizione 1963), SSKL (vincitrice nel 1931 con Caracciola) 300 SL (seconda nel 1952 con Karl Kling), 300 SLR (vincitrice assoluta nel 1955 con Stirling Moss), 180 D (vincitrice della categoria diesel nel 1955)

"Mercedes-Benz ha contribuito ad alimentare il grande mito della Mille Miglia, il cui fascino non si è mai spento", ha dichiarato Michael Bock, Responsabile Mercedes-Benz Classic e Direttore del Mercedes-Benz Museum. "La cooperazione con l'istituzione bresciana si riallaccia alla tradizione di realizzare progetti congiunti".

"Brescia e Stoccarda, il Museo Mille Miglia e il Museo Mercedes Benz - ha precisato Attilio Camozzi del Museo Mille Miglia - sono accomunate da un minimo comune denominatore: l'arte e la passione condivisa per il sport motoristico. Su questa base intendiamo costruire un legame dal solido futuro: lo sport si fa ambasciatore ideale del progresso economico e diventa per entrambe le città uno strumento di arricchimento della vita sociale. Unendo le nostre forze possiamo fare molto".

Mercedes-Benz è l'unico brand automobilistico straniero ad aver vinto per ben due volte le 1000 miglia italiane sul tracciato originale. La prima vittoria risale al 1931, quando Rudolf Caracciola e Wilhelm Sebastian tagliarono il traguardo a bordo di un modello SSKL. La seconda, nel 1955, fu merito di Stirling Moss e Denis Jenkinson che vinsero la gara totalizzando il miglior tempo, un record rimasto a tutt'oggi imbattuto.

L'intento di questa cooperazione vuole andare oltre il semplice omaggio alla storia della celebre corsa. Alcune opere d'arte dalla collezione di Daimler AG saranno esposte al Museo di Santa Giulia di Brescia, un complesso architettonico che non ha eguali in Europa per posizione e concept espositivo.

Il Museo della Mille Miglia, aperto al pubblico il 10 novembre 2004, nasce in risposta all'esigenza di offrire viva e stabile testimonianza della mitica corsa. Il museo è situato all'interno del Monastero di Sant'Eufemia della Fonte, splendido complesso architettonico alle porte di Brescia. Un'esposizione che aiuta i visitatori a conoscere meglio uno straordinario evento sportivo e mostra nel contempo uno spaccato della storia, della cultura e del costume italiano negli anni dal 1927 al 1957.

Il percorso è suddiviso in nove sezioni temporali: sette dedicate alla Mille Miglia 1927-1957, una alla Mille Miglia 1958-1961 e una alla Mille Miglia contemporanea. Completano il percorso museale le auto d'epoca legate alla storica gara.

Se vuoi aggiornamenti su MERCEDES-BENZ inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Luca Gastaldi | 15 febbraio 2012

Altro su Mercedes-Benz

Mercedes SL 65 Amg by Vath: roadster da 700 CV
Tuning

Mercedes SL 65 Amg by Vath: roadster da 700 CV

Oltre il 10% di "cavalleria" in più (e 325 km/h) sprigionati dal poderoso V12 biturbo per la SL 65 Amg "riveduta e corretta" dal tuner bavarese.

Daimler: auto EV e batterie in Cina per aumentare le vendite Mercedes?
Mercato

Daimler: auto EV e batterie in Cina per aumentare le vendite Mercedes?

Una news dal Web riporta che fra i piani a medio termine, da parte di Stoccarda, potrebbe esserci la produzione di auto elettriche in Cina.

Mercedes-Benz Classe E 220d Auto AMG Line: la prova su strada
Prove su strada

Mercedes-Benz Classe E 220d Auto AMG Line: la prova su strada

La grande berlina tedesca è migliorata in tutto, con uno stile meno "ingessato" dell’ultima generazione, con tecnologie di livello e un motore diesel vero "cuore" di gamma.