L'Alfa 159 sulle strade più belle del mondo

Si chiama “Certe strade meritano un'Alfa Romeo” la campagna di lancio delle versioni 1750 e 2.0 JTDM della Alfa Romeo 159

Alfa Romeo 159 1750 TBi

Altre foto »

Se l'Alfa Romeo, fra gli atout di gamma, predilige potenza, guidabilità, sportività e tenuta di strada, l'occasione è ghiotta per presentare la 159 equipaggiata con i nuovi motori 1750 turbocompresso da 200 CV e 2.0 JTDM da 170 CV, in versione Berlina e Sportwagon, alle prese con alcune fra le più belle strade del mondo.

In questi giorni, infatti, è partita la campagna pubblicitaria (trasmessa in TV e nelle sale cinematografiche) dal titolo "Certe strade meritano un'Alfa Romeo" e che vede protagonista l'Alfa 159 alle prese con il Coll de Cals Reis, una serpentina che si snoda per 14 km nell'isola di Maiorca, la Jebel Hafeet Road (salita di 11,7 km negli Emirati Arabi Uniti) e la Atlantic Road (un percorso vallonato di 8,274 km, situato ad ovest delle coste norvegesi e proiettato fra il mare e i fiordi).

L'idea, realizzata dall'Agenzia STV e diretta da Jacques Steyn per la Movie Magic, è una buona occasione per scoprire alcune delle strade che potranno accompagnare i turisti che vogliano abbinare il piacere della guida con la scoperta di nuovi paesaggi.

Il Coll de Cals Reis, nell'isola di Maiorca, è attraversato dalla Carretera de Sa Calobra, una  serpentina di 14 km, 685 m di dislivello e il 6,65 % di pendenza media (con punte del 10-11 %) che si snoda nella Serra de Tramuntana e scende fino al mare. Caratteristico è il paesaggio, che alterna macchia mediterranea e pareti di roccia verticali.

Per mantenere intatta la fisionomia del luogo, Antonio Pavetti, l'ingegnere che negli anni '30 progettò la Carretera de Sa Calobra, realizzò una strada ripida, stretta stretta fra pareti di roccia e il mare: 14 km e ben 19 tornanti che vennero inaugurati nel 1932, al termine di un lavoro eseguito interamente a mano.

La Jebel Hafeet Road è diventata famosa un paio di mesi fa per essere stata scelta come teatro di record di scalata dallo sceicco Mohammed Bin-Sulayem, uomo-simbolo dell'automobilismo sportivo del medio oriente, Vicepresidente della FIA e Presidente dell'Automobile Club degli Emirati Arabi Uniti, che al volante di una Nissan GT-R da 485 cavalli ha percorso gli 11,7 km di questa salita in 3'39"008.

Ma non è ai record di velocità che ambisce chi intenda "arrampicarsi" lungo la Jebel Hafeet Road (sebbene, nelle scorse settimane, la Polizia locale abbia fermato alcuni automobilisti che intendevano emulare l'impresa di Bin-Sulayem). Piuttosto, è il piacere di farsi guidare dai 22 tornanti che caratterizzano questa strada che, da Dubai, si arrampica, in 60 curve consecutive, verso le montagne al confine con l'Oman e sale fino ad oltre 1200 metri d'altezza.

Manca, forse, il fascino della strada stretta e "naturale" (la Jebel Hafeet Road è stata costruita, si dice, senza risparmio; sulla sua superficie non si trova la minima buca o asperità); ma sulla cima, che ospita il Castello dello Sceicco e il lussuoso Mercure Hotel (sembra che la strada sia stata costruita proprio per garantire un collegamento con il Castello), dopo aver incontrato una lunga teoria di grotte (queste sì naturali!), il panorama spazia sul deserto sottostante e sulla verde Mubazarrah Green Zone, oasi artificiale fatta costruire dall'Emiro, che regala ombra e frescura in mezzo all'aridità del deserto.

L'Alfa 159 1750 o 2.0 JTDM cambia decisamente paesaggio, per spostarsi molto più a nord e scoprire la Atlantic Road, una strada vallonata lunga quasi 8 km e 300 metri, caratterizzata dalla presenza di ben 12 ponti. Tipica "strada di servizio", la Atlantic Road è stata realizzata alla fine degli anni '80 per collegare le isole della costa ovest della Norvegia situate fra Molde e Kristiansund. Oltre ai numerosi ponti che ne segnano lo sviluppo, questa strada si svolge in mezzo ai fiordi, e non è raro che la sua superficie sia "invasa" dal mare in tempesta (un fenomeno che viene accentuato in autunno).

In questo tour virtuale, dunque, le nuove versioni della Alfa 159 accompagnano gli amanti dei viaggi in tre scenari unici fra loro. Non resta che scegliere il migliore.

Se vuoi aggiornamenti su ALFA ROMEO 159 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 06 maggio 2009

Altro su Alfa Romeo 159

Alfa Romeo 159 Super (accessoriata) da 23.700 euro
Ultimi arrivi

Alfa 159 Super (accessoriata) a 23700 €

Nuova versione per berlina e sportwagon. Dotazione di serie ancor più ricca e un solo propulsore: il diesel 2.0 JTDm da 136 cavalli.

Marchionne lapidario: "La 159 è stata un errore"
Cronaca

Marchionne: "La 159 è stata un errore"

L'amministratore delegato di Fiat critica la berlina della Casa del Biscione: "Non è una vera Alfa, ma l'erede rimedierà" (solo fra 2 anni)

Alfa 159 2011: ritoccata più dentro che fuori
Ultimi arrivi

Alfa 159 2011: ritoccata più dentro che fuori

L'Alfa 159 è oggetto di un leggero aggiornamento che riguarda soprattutto gli interni e gli equipaggiamenti. Il listino parte da 24.360 euro