Crash test estremo: impatto a 200 km/h

La trasmissione televisiva Fifth Gear ha realizzato un crash test lanciando contro un muro una vecchia Ford Focus a 120 mph, circa 200 km/h.

Crash test estremo: impatto a 200 km/h

di Luca Gastaldi

21 ottobre 2011

La trasmissione televisiva Fifth Gear ha realizzato un crash test lanciando contro un muro una vecchia Ford Focus a 120 mph, circa 200 km/h.

Lo schianto di una vettura non è mai una cosa piacevole da vedere. Che si tratti di un normale crash test o, ancora peggio, di un vero incidente stradale, le lamiere contorte di una automobile fanno sempre un brutto effetto. I più comuni crash test si svolgono a velocità di solito nell’ordine dei 60 km orari. E gli impatti sono già impressionanti, nonostante le moderne strutture delle auto riescano a deformarsi in modo il più possibile controllato.

Purtroppo spesso accade che i reali incidenti stradali si verifichino a velocità superiori, e in questi casi airbag, barre anti intrusione e scocche deformabili fanno quello che possono.

Per vedere un effetto ancor più devastante, ma che comunque potrebbe accadere anche nella realtà, i colleghi del programma inglese Fifth Gear hanno realizzato un crash test estremo. Hanno lanciato contro un muro una vecchia Ford Focusalla velocità di 120 miglia orarie, quasi 200 km/h. Una velocità che molte vetture in commercio riescono a raggiungere e spesso superare.

Il risultato, molto prevedibile, al limite dello scontato, è la distruzione dell’auto al 95%. Forse si sono salvate le ruote posteriori e qualche altro componente, sempre della parte posteriore. Dei due manichini posizionati sui sedili anteriori, poi, è rimasto ben poco.

La decelerazione da 200 a 0 km/h è avvenuta in 8 millesimi di secondo, lo scontro è avvenuto contro un ostacolo fisso per simulare un impatto frontale fra due vetture lanciate alla stessa velocità.