Abarth: dipendenti rubano accessori per 1 milione di euro

Dopo 8 mesi d’indagine i Carabinieri hanno fermato 2 persone mentre altre 25 risultano indagate.

Abarth: dipendenti rubano accessori per 1 milione di euro

Tutto su: Abarth

di Valerio Verdone

03 ottobre 2011

Dopo 8 mesi d’indagine i Carabinieri hanno fermato 2 persone mentre altre 25 risultano indagate.

Una truffa vera e propria nei confronti dell’azienda, Abarth nello specifico, e dei clienti che acquistavano i kit dello Scorpione, è stata scoperta dai carabinieri di Mirafiori dopo un’indagine durata 8 mesi. L’ammontare della refurtiva, 1 milione di euro, è il risultato di una frode ben organizzata.

Infatti, varie componenti come centraline, sedili sportivi, turbine e impianti freno per diverso tempo sono stati sottratti dai pacchetti ordinati dai clienti e rivenduti su internet, attraverso complici esterni, a prezzi notevolmente più bassi.

L’allarme è scattato in seguito alla denuncia emessa dall’Abarth dopo il reclamo di alcuni concessionari per il mancato arrivo di tutto il materiale richiesto.

Dopo essersi immessi nella rete per monitorare la compravendita online, ed aver documentato l’operato dei dipendenti infedeli, i carabinieri di Mirafiori hanno sottoposto a fermo giudiziario con l’accusa di ricettazione 2 dipendenti ed attualmente stanno indagando su altre 25 persone.