Fanno sesso in macchina: ora rischiano il carcere

Nel caso di atti osceni in luoghi pubblici, il codice penale prevede fino a tre anni di reclusione. Inutile l’appello alla Cassazione.

Fanno sesso in macchina: ora rischiano il carcere

di Stefano Triolo

02 agosto 2011

Nel caso di atti osceni in luoghi pubblici, il codice penale prevede fino a tre anni di reclusione. Inutile l’appello alla Cassazione.

Da tre mesi a tre anni di reclusione. È quanto potrebbe costare l’atto sessuale che una focosa coppia di Biella ha consumato nella piazza principale del paese all’interno della propria macchina.

I due, sorpresi dai Carabinieri mentre facevano sesso – si legge testualmente – “completamente nudi, uno sopra l’altra” hanno chiesto inutilmente una pena minore dimostrandosi disponibili a pagare una multa per “lievi atti osceni” oppure per “atti contrari alla pubblica decenza”.

L’appello, inoltrato direttamente alla Suprema Corte, non ha però sortito gli effetti desiderati. La Cassazione, infatti, come già avvenuto lo scorso anno nei confronti di una coppia di fidanzati sorpresi durante un atto sessuale in macchina fuori da una discoteca, è stata irremovibile, confermando la condanna penale per atti osceni in luogo pubblico.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...