Ford Transit Connect Family One: per viaggiare in famiglia

Un po’ ripostiglio, un po’ camper (mancano solo i letti). Il concept Ford orientato alle famiglie sarà presentato a New York

Ford Transit Connect Family One: per viaggiare in famiglia

di Francesco Giorgi

07 aprile 2009

Un po’ ripostiglio, un po’ camper (mancano solo i letti). Il concept Ford orientato alle famiglie sarà presentato a New York

.

Un veicolo-magazzino. Di più: una seconda casa, un ripostiglio ambulante dove, all’interno, ci sono decine di piccoli vani che, secondo i progettisti, servirebbero allo stivaggio di oggetti piccoli e grandi, secondo una politica di “family vehicle” (chiamiamola così) che la Ford sta perseguendo e che, negli USA, intaccherebbe il mercato di SUV e minivan. Al Salone di New York, la casa dell’ovale presenta il Transit Connect Family One, concept basato sul pianale del già noto veicolo commerciale.

Si tratterà di uno studio, un prototipo che non avrà alcuna realizzazione in serie, ma che servirà a sondare il terreno per il lancio negli Stati Uniti della C-Max. Il Transit Connect Family One è equipaggiato con un motore 2 litri a benzina e, come si diceva, è lo studio per un veicolo “familiare al 100 per cento”.

In effetti, alcune soluzioni lo rendono più simile ad un magazzino viaggiante. Aprendo i due portelloni laterali a scorrimento (realizzati in materiale plastico), ci si trova immersi fra vani portaoggetti grandi e piccoli, etichettatrici per barattoli, cassetti, dispenser per lozioni disinfettanti e per creme solari (!), porta bottiglie, schermi TV a cristalli liquidi.

Interessante il vano, ricavato sul pianale, destinato al riposizionamento di un passeggino.

Non si sa se alcune delle soluzioni presentate all’interno (e all’esterno) del Transit Connect Family One siano state progettate per un utilizzo futuro nei modelli della gamma Ford ( poco probabile), oppure per verificare la teorica versatilità di un veicolo familiare.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...