Presto ritornerà una Bmw Serie 8?

Derivata dalla Serie 7 ma più filante, bassa e larga. Ha le carte per riprendere il discorso della sportiva di lusso interrotto nel 1999

Presto ritornerà una Bmw Serie 8?

di Francesco Giorgi

14 maggio 2010

Derivata dalla Serie 7 ma più filante, bassa e larga. Ha le carte per riprendere il discorso della sportiva di lusso interrotto nel 1999

Una coupé dallo sviluppo “a cuneo”, larga e bassa. Potrà essere così la Bmw Serie 8: una configurazione in chiave sportiva della Serie 7, l’ammiraglia di Monaco di Baviera, dalla quale erediterà l’impostazione del telaio.

Il condizionale è d’obbligo, perché manca ancora il sigillo dell’ufficialità. Tuttavia, la Concept Gran Coupé presentata al Salone di Pechino alla fine di aprile, sembra con tutta probabilità la configurazione pressoché definitiva – o poco ci manca – per quella che, nei prossimi anni, sarà chiamata a riportare nei listini Bmw la sigla che manca da oltre un decennio. La “Serie 8 del futuro” potrebbe essere prodotta dal 2012.[!BANNER]

Il corpo vettura si prospetta imponente (lunga circa cinque metri) ma allo stesso tempo filante, con carrozzeria di tipo hatchback caratterizzata da un accenno di baule e una accattivante sinuosità per la cellula dell’abitacolo, che armonizza le quattro porte e rende quelle posteriori decisamente “discrete” alla vista.

Rispetto alla Serie 7 (e qui c’è la sostanziale differenza), il tetto è più basso di 10 cm, un elemento che contribuisce in larga misura a definire il carattere sportivo di alta classe per la Gran Coupé, che sarà chiamata – quando entrerà in produzione – a rivestire il ruolo di competitor per Maserati Quattroporte, Porsche Panamera e Jaguar XJ. Oltre, naturalmente, alla Mercedes CLS.