Chevrolet: a Shangai la citycar del futuro

Arriverà il prossimo 24 marzo a Shangai la Chevrolet EN-V, che potrebbe anticipare la futura rivale della Tata Nano

Chevrolet: a Shangai la citycar del futuro

di Giuseppe Cutrone

15 marzo 2010

Arriverà il prossimo 24 marzo a Shangai la Chevrolet EN-V, che potrebbe anticipare la futura rivale della Tata Nano

General Motors ha comunicato che il protipo Chevrolet EN-V, preparato insieme ai cinesi di SAIC, sarà presentato il prossimo 24 marzo a Shangai. Il veicolo rappresenta per GM una novità importante per quanto riguarda la mobilità urbana del futuro, che evidentemente, per il colosso americano, non potrà prescindere dalla propulsione elettrica.  

La particolarità della Chevrolet EN-V, la cui sigla sta per “Electric networked-vehicle”, è quella di essere una citycar elettrica connessa con un network composto da altri veicoli con cui scambiare informazioni al fine di evitare ingorghi del traffico e incidenti. Questa concept potrebbe quindi rappresentare, in altre parole, il primo esempio di mobilità globale in cui tutti i veicoli sarebbero connessi tra loro in un’unica grande rete, un po’ come accade con Internet insomma. [!BANNER]

Il prototipo che sarà presentato tra pochi giorni rappresenta il primo tassello di questo progetto che, oltre alla sicurezza, si propone di migliorare anche la qualità dell’aria e di azzerare lo stress derivato dall’uso dell’auto, portando una vera rivoluzione prevista entro un paio di decenni.  

Intanto ci sono già quanti ipotizzano che dietro a questa concept potrebbero celarsi alcune soluzioni che verranno riprese nella futura citycar da meno di 2.500 euro che dovrebbe nascere dalla partnership tra GM e SAIC, ovvero un piccola rivale per la Tata Nano.