Citroën REVOLTe, il domani è già presente

La casa francese ha presentato in Italia la sua ultima concept car, dai colori audaci e dalla tecnologia futurista. Con motore ibrido pug in

Citroën Revolte

Altre foto »

Citroën ha presentato al mercato italiano la sua concept car REVOLTe, compatta ultra chic destinata al traffico cittadino. Le dimensioni esterne sono senz'altro contenute per quanto riguarda la lunghezza e l'altezza (3,68 m per 1,35 m) ma un po' meno per la larghezza, che misura 1,73 m.

Le tinte "iridescenti e glossy" e gli interni setosi e vellutati sono adatti a un pubblico giovane o particolarmente "trendy" soprattutto di sesso femminile mentre la tecnologia si adatta benissimo a ogni età: la REVOLTe è infatti proiettata al futuro visto che sceglie come modalità di propulsione l'ibrido ricaricabile, con una tecnologia che privilegia la modalità elettrica.

Bassa, ben piantata sulle quattro ruote, REVOLTe sembra decisa a farsi beffa degli inconvenienti della circolazione urbana, come confermano le proporzioni della sua silhouette, su cui spiccano i passaruota marcati, il cofano dalla linea arrotondata, le fiancate scolpite che seguono le rotondità del tetto.

Che sia un'auto particolare, lo si vede aprendo le portiere ad armadio, in modo da facilitare l'accesso a bordo degli occupanti, che non possono esere più di 3. Il passeggero posteriore, poi, sembrerà di essere comodamente adagiato du un divano di un lussuoso hotel del Far West piuttosto che su una concept car europea del XXI secolo. 

Di sicuro, nel lontano West all'epoca dei pionieri non esisteva il touch screen avvolto da un fascio di cristalli di un rosso intenso che proiettano letteralmente lo schermo tattile nell'abitacolo, in modo eloquente e inedito. Ma la loro funzione non si ferma qui, perché provvedono, come un respiro, a riciclare l'aria a bordo di REVOLTe. Senza contare che i sedili posteriori non rappresentano solo una brillante dimostrazione di stile, ma ospitano anche le batterie elettriche.

All'esterno, il tetto è copert0 da celle fotovoltaiche, che assicurano le funzioni elettriche per il confort a bordo di REVOLTe, anche da fermo, senza quindi dover attingere all'energia delle batterie elettriche.

E il motore? E' termico tradizionale di piccola cilindrata, abbinato a uno elettrico, in grado entrambi di azionare le ruote e di viaggiare in modalità ZEV (Zero Emission Vehicule), vale a dire in modalità totalmente elettrica, quindi senza emissioni.

Se vuoi aggiornamenti su CITROËN inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 16 febbraio 2010

Altro su Citroën

Citroen C-Zero: la prova su strada
Prove su strada

Citroen C-Zero: la prova su strada

Compatta e agile nel traffico, è perfetta per la città e i viaggia comodi in quattro adulti. L’autonomia non supera i 100 km.

Citroen: le novità al Motorshow di Bologna 2016
Anteprime

Citroen: le novità al Motorshow di Bologna 2016

Citroen sarà presente alla kermesse bolognese con le sue ultime novità affiancate dai modelli che hanno scritto la storia del marchio.

Citroen C-Elysee 2017: svelato il restyling
Anteprime

Citroen C-Elysee 2017: svelato il restyling

La berlina globale della Casa del Double Chevron si rinnova con un sapiente restyling che ne affina estetica e ne arricchisce la dotazione.