Toyota a Tokyo con la Mark X G Sports

Con un motore da 318 CV la berlina-coupè di Toyota mostra i muscoli. Decisamente riuscita la veste bicolore

Toyota a Tokyo con la Mark X G Sports

Tutto su: Toyota

di Redazione

18 gennaio 2010

Con un motore da 318 CV la berlina-coupè di Toyota mostra i muscoli. Decisamente riuscita la veste bicolore

La carrozzeria è una tradizionale tre volumi con quattro porte, ma considerando i lineamenti è forse più giusto parlare di una coupè-berlina. Tanto per capirci meglio, sul genere aperto da Mercedes CLS e proseguito da Audi A5 Sportback. Nel segmento intende entrare anche Toyota, ma il condizionale è d’obbligo: la Mark X G Sports in vetrina questo al Tokyo Auto Salon per il momento si presenta come una concept.

Di certo non passa inosservata, per via soprattutto delle pinze freno color rosso che si celano sotto i cerchi in lega bruniti da 20 pollici. Il carattere sportivo viene ancor più sottolineato dal contrasto tra la vernice bianca e le appendici aerodinamiche di color nero: un leit motiv che cotraddistingue paraurti, minigonne ed estrattore, insieme a specchietti e padiglione. Aggressivo al punto giusto è anche l’impianto di scarico, a doppio silenziatore.[!BANNER]

Ma la Mark non è solo apparenza. Sotto il cofano trova spazio un interessante  V6 di 3.5 litri, accreditato di 318 CV e 380 Nm di coppia. Di materiale per divertirsi ce n’è tanto, anche grazie al cambio automatico-sequenziale a sei rapporti, completo di “palette” dietro al volante. La trazione è sulle ruote posteriori, una garanzia per il piacere di guida. Che possa essere un segnale per il futuro? Per il momento possiamo solo accontentarci di questo esercizio.