Peugeot Instinct Concept: guida autonoma al Salone di Ginevra

Inedito prototipo di berlina sportiva Shooting Brake a propulsione ibrida plug – in e possibilità di guida autonoma: la vedremo a Ginevra.

Peugeot Instinct Concept: immagini ufficiali

Altre foto »

Ecco Instinct Concept, ovvero la prima "Global cloud car": un progetto che Peugeot concepisce secondo l'Internet delle cose, e che - rivelano le prime notizie comunicate in queste ore - viene realizzato per creare una simbiosi fra veicolo e automobilista.

La inedita Peugeot Instinct Concept è, in questi giorni, al centro di un "doppio debutto": in anteprima in queste ore al Mobile World Congress di Barcellona (rassegna internazionale dedicata alle novità Mobile, in programma fino a giovedì 2 marzo), immediatamente dopo sarà esposta al Salone di Ginevra, che si prepara ad aprire i battenti dell'edizione 2017 al pubblico giovedì 9 marzo per concludersi domenica 19.

Con Peugeot Instinct Concept, indica il comunciato - lancio diramato in queste ore insieme alle prime immagini ufficiali, i tecnici del marchio che insieme a Citroen e DS forma PSA Groupe hanno impostato una progettazione totalmente nuova: dal corpo vettura alle numerose dotazioni hi-tech di bordo.

L'immagine esteriore rivela una interessante impostazione Shooting Brake, felice connubio tra  vettura di tono sportivo e station wagon: da segnalare, fra gli atout caratteristici del prototipo Peugeot Instinct Concept, un accurato studio aerodinamico destinato all'ottimizzazione della risposta del modulo powertrain Ibrido plug - in Phev: due sottili "lame" nella parte inferiore dei proiettori (per favorire l'appoggio dell'avantreno), le piccole feritoie orizzontali anteriori che prelevano l'aria dal frontale e la espellono dalle ruote a mo' di carenatura virtuale per annullare le interferenze aerodinamiche con i collegamenti al suolo, un'apertura - nella zona posteriore - praticata all'altezza della linea di cintura che dirige il flusso dell'aria verso il Diffusore che sovrasta la fanaleria 3D unita da una fascia luminosa. Le novità stilistiche - tecnologiche al cropo vettura di Peugeot Instinct Concept si accompagnano all'inedita calandra che ospita il "Leone Peugeot" realizzato con un inedito trattamento dicroico blu e verde, la cui percezione varia in funzione dell'angolo di visione.

All'interno (l'ingresso a bordo avviene per mezzo di ampie porte dall'apertura "ad armadio": uno stilema molto diffuso fra le Concept), Peugeot Instinct sfrutta il "Responsive i - Cockpit" (sistema basato sulla piattaforma digitale "Arctic Cloud" sviluppata da Samsung che consente una interfaccia totale fra veicolo e ambienti di vita quotidiana del proprietario: dalle funzioni vettura ai dati dello smartphone, alla domotica), una tecnologia di evoluzione dal conosciuto i - Cockpit che, spiegano i tecnici Peugeot, "Ridefinisce l'abitacolo per corrispondere agli utilizzi generati dalla guida autonoma. Le interfacce si configurano - prima, durante e dopo l'uso - in funzione della modalità di viaggio selezionata e del profilo dell'utilizzatore". In pratica, definisce il concetto di vettura e di impiego delle dotazioni di bordo "su misura" per il singolo occupante.

Questo, peraltro, permette ugualmente il mantenimento in tutte le circostanze, da parte del conducente, delle funzionalità della vettura, anche in modalità "Autonomous" (alternativa alla "Drive" nella quale il quadro strumenti olografico dispensa le informazioni relative alla guida: velocità del veicolo, ripartizione tra le due energie della catena di trazione ibrida Plug-in PHEV, livello di carica della batteria), dove un comando o una manovra possono essere sempre effettuati mediante l'i-Device collocato sulla consolle centrale.

Fra le particolarità di progetto rivolte al massimo comfort nell'ottica della guida autonoma e della trasformazione dell'ambiente - abitacolo in zona relax, il sottile materiale a contatto setoso impiegato per il pavimento della vettura, che "Invita i passeggeri a togliersi le scarpe per rilassarsi"; e gli inediti rivestimenti in tessuto a maglia 3D per seduta e schienale dei sedili, pannelli porta e zone laterali della consolle centrale; allo stesso modo, i poggiatesta vengono rivestiti in pelle e tessuto a maglia 3D per offrire un maggiore comfort alla nuca di conducente e passeggeri.

Sotto il cofano, il prototipo Peugeot Instinct Concept viene equipaggiato con un modulo powertrain a propulsione ibrida plug - in che sviluppa complessivamente 300 CV.

 

Se vuoi aggiornamenti su PEUGEOT inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 27 febbraio 2017

Altro su Peugeot

Peugeot 305: la paladina della sicurezza compie 40 anni
Curiosità

Peugeot 305: la paladina della sicurezza compie 40 anni

Nel 1977 debuttava la Peugeot 305, berlina tre volumi che introduceva numerose novità nel campo della sicurezza.

Rally Sanremo 2017: la quinta di Paolo Andreucci
Motorsport

Rally Sanremo 2017: la quinta di Paolo Andreucci

Il garfagnino, con Anna Andreussi e la Peugeot 208 T16, vince a Sanremo e balza in testa al Cir 2017. Successo di "Lucky" (Delta 16V) fra le storiche.

Peugeot è partner di Run show Runcard
Eventi

Peugeot è partner di Run show Runcard

L’evento itinerante Fidal e Fida, partito il 25 marzo da Amatrice, in programma fino a ottobre: Peugeot è main sponsor della manifestazione.