Italdesign: nuovo teaser del concept per Ginevra

Svelato un dettaglio del concept in arrivo al Salone di Ginevra 2017.

 

Come ormai annunciato da tempo, la Italdesign sta per presentare un nuovo concept che toglierà i veli durante il prossimo Salone dell'Auto di Ginevra, in programma nel mese di marzo. Così, per accrescere l'attesa, ha divulgato un nuovo teaser che svela un dettaglio della vettura.

Si tratta di un gruppo ottico che ha le sembianze di un esagono hi-tech. Probabilmente si tratta di luci a LED, ma potrebbe essere anche un elemento che vanta la tecnologia laser introdotta dalle Audi più esclusive. Chiaro che al momento è troppo poco per descrivere cosa potrebbe essere la vettura in questione, anche se in rete i rumors parlano di un'auto elettrica.

Comunque, un frase scritta in inglese sul teaser, che tradotta suona così: "quest'anno brillerà la luce su 5 storie speciali. Per 5 collezionisti visionari" farebbe pensare ad una serie limitata del modello in questione per 5 fortunatissimi nababbi.

Insomma, potrebbe essere anche questo il nuovo corso dell'Italdesign, realizzare auto uniche e preziose, che, nello stesso tempo, possano fungere da laboratorio tecnologico, ma per saperne di più dobbiamo attendere le nuove news in vista del Salone di Ginevra.

 

 

 

 

 

 

 

Se vuoi aggiornamenti su ITALDESIGN: NUOVO TEASER DEL CONCEPT PER GINEVRA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 18 gennaio 2017

Vedi anche

Citroen C4 Cactus Unexpected by Gufram

Citroen C4 Cactus Unexpected by Gufram

Un concept del Double Chevron per la Milano Design Week

Salone di Ginevra 2017: la concept elettrica Jaguar I-Pace

Salone di Ginevra 2017: la concept elettrica Jaguar I-Pace

Prefigurazione del nuovo corso eco friendly per il marchio di Coventry, la Suv-crossover I-Pace è attesa al debutto su strada nel 2018.

Aston Martin Valkyrie: la hypercar realizzata con Red Bull

Aston Martin Valkyrie: la hypercar realizzata con Red Bull

Sarà costruita in 150 esemplari adattati alla circolazione stradale da 2,8 milioni di euro l’uno