SsangYong LIV-2 Concept: première al Salone di Parigi 2016

Un nuovo linguaggio stilistico per il segmento Suv premium: è la LIV-2 Concept (2 litri benzina e 2.2 diesel), che debutterà sul mercato nel 2017.

SsangYong LIV-2 Concept al Salone di Parigi 2016

Altre foto »

Lo stand SsangYong al Salone di Parigi 2016 presenta in anteprima assoluta il prototipo LIV-2 Concept, modello chiamato a prefigurare i contenuti di immagine della nuova generazione dei Suv "premium", segmento verso il quale SsangYong ha da sempre avuto una particolare attenzione.

La inedita LIV-2 Concept rappresenta, per SsangYong, un nuovo capitolo di una evoluzione che ha come origine nel design il prototipo LIV-1 Concept (sigla che sta per "Limitless Interface Vehicle") che venne esposto al Salone di Seoul 2013 e che si caratterizzava per il ricorso a linee "massicce" e marcate, da passaruota molto pronunciati e fanaleria anteriorre particolarmente sottile; nonché con la SIV-2 Concept presentata al Salone di Ginevra 2016.

In sintonia con quanto avevamo anticipato nei giorni scorsi - al momento, cioè, del rilascio dei primi render - sembra confermata la volontà, da parte dei vertici coreani, di dare una continuità produttiva al prototipo LIV-2 Concept, che dovrebbe debuttare sul mercato già nel 2017. Più avanti si vedrà se la concept presentata in queste ore al Mondial de l'Automobile 2016 manterrà gli stilemi espressi nell'edizione - prototipo. E cioè linee decisamente marcate (un profilo lineare e "forte" nello stesso tempo) in special modo nelle fiancate dove, peraltro, un'alternanza fra motivi squadrati e proposte più tondeggianti contribuisce a rendere maggiormente snella una impostazione generale del corpo vettura altrimenti più "granitica", enfatizzata in questo caso da ingombri piuttosto "importanti".

Una particolarità "funzionale" si esprime nello sbalzo posteriore particolarmente accentuato. Un "dettaglio" che, se non propriamente indicato per cimentarsi nel fuoristrada impegnativo, contribuisce a mantenere elevate l'abitabilità a bordo e la capacità di carico.

Particolarmente curato e ricco di equipaggiamenti, l'abitacolo di SsangYong LIV-2 Concept presenta, sulla plancia, un display touch da 9.2" collocato nella zona superiore della consolle centrale e, a partire da quest'ultima, un vistoso tunnel che separa i quattro sedili (tutti reclinabili), quelli anteriori dotati di schermo da 10.1" sulla zona inferiore di ciascuno dei poggiatesta, il mirroring per i dispositivi WiFi e la connettività con Appe CarPlay e Android Auto: queste funzioni possono essere controllate anche attraverso una seconda consolle che trova posto nella fila centrale e che, mediante un pannello di controllo "touch", consente inoltre il controllo del sistema audio surround e delle funzionalità infotainment.

Sotto il cofano, la concept SsangYong LIV-2 viene equipaggiata con motore a benzina 2 litri GDi, turbocompresso, di nuova concezione, e con un turbodiesel 2.2 a iniezione diretta common rail ad alta pressione (2.000 bar) e turbina a geometria variabile; la tecnologia powertrain si esprime inoltre attraverso una riduzione degli attriti per mezzo di una pompa dell'olio a portata variabile e fasce pistoni a bassa tensione. In più, attraverso l'utilizzo di un sistema LP (Low Pressure) alla valvola EGR e le giranti turbina a finitura nickelata, le emissioni degli ossidi di azoto vengono tenute sotto controllo. Il 2.2 turbodiesel (420 nm di coppia massima disponibili fra 1.500 e 2.500 giri/min) viene abbinato a un cambio automatico Mercedes a sette rapporti.

Riguardo alla dotazione dei sistemi di assistenza alla guida, SsangYong LIV-2 Concept viene equipaggiata con un sistema avanzato di frenata d'emergenza AEBS - Advanced Emergency Braking System che, prima di eventualmente attivare il dispositivo di frenata automatica, "avverte" il conducente del rischio di urto contro un altro veicolo, un ostacolo o un pedone in seguito al loro rilevamento mediante radar a scansione laser e una telecamera con sensore collocata nella zona superiore del parabrezza; un TSA - Traffic Safety Assist che evita le collisioni negli "angoli ciechi" del veicolo; un HBA - High Beam Assistance; il Lane Departure System, il Lane Change Assist e il Blind Spot Detection.

Se vuoi aggiornamenti su SSANGYONG inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 30 settembre 2016

Altro su SsangYong

SsangYong LIV-2 Concept al Salone di Parigi 2016
Concept

SsangYong LIV-2 Concept al Salone di Parigi 2016

SsangYong anticipa, nei primi render, le linee del prototipo LIV-2 per il Salone di Parigi: prefigurerà la nuova generazione di Rexton.

Ssangyong SIV-2 Concept e Tivoli XLV al Salone di Ginevra
Concept

Ssangyong SIV-2 Concept e Tivoli XLV al Salone di Ginevra

A Ginevra una concept chiamata a illustrare il nuovo corso stilistico per le Suv compatte Ssangyong e la versione definitiva della Tivoli "allungata".

SsangYong Tivoli: il crossover differente
Ultimi arrivi

SsangYong Tivoli: il crossover differente

La SsangYong Tivoli arriva nel segmento dei crossover compatti e parte da 15.950 euro.