Citroen CXperience Concept: sarà svelata al Salone di Parigi

Un prototipo ibrido plug-in e dai contenuti hi-tech che prefigura l'identità stilistica delle future berline alto di gamma per Citroen.

Citroën CXperience Concept: prime immagini ufficiali

Altre foto »

Una silhouette inedita, che mantiene inalterati gli atout di comfort di bordo a fronte di un corpo vettura chiamato a scrivere un nuovo capitolo nell'evoluzione stilistica per il Double Chevron. Un ampio ricorso alle tecnologie multimediali e ai sistemi di assistenza alla guida di ultima generazione. E, "sotto il cofano", una motorizzazione ibrida plug-in che può raggiungere una potenza complessiva fino a 300 CV. Ecco, in estrema sintesi, la "carta d'identità" di Citroen CXperience Concept, prototipo di berlina "alto di gamma" che Citroen svelerà all'imminente Salone di Parigi, in programma dall'1 al 16 ottobre.

La inedita Citroen CXperience Concept viene resa nota, con un certo anticipo sulla tabella di marcia, in queste ore nelle prime immagini e nel dettaglio delle caratteristiche progettuali e tecniche.

La Citroen CXperience Concept pronta per il Mondial de l'Automobile 2016 si presenta nelle vesti di berlina di segmento elevato (caratteristica immediatamente individuabile dalle dimensioni "importanti" del corpo vettura, essendo lunga 4,85 m e larga 2 m), pur mantenendo determinati stilemi che fanno parte della tradizione stilistica del Double Chevron, a cominciare dalla ridotta altezza da terra (1,37 m: valore che ne accentua l'immagine volutamente "acquattata") e dal lungo "passo" (3.000 mm). Il prototipo sarà svelato al Salone di Parigi 2016 in una esclusiva tinta "Mizuro" in verde acqua a effetto perlato, e poggerà su grandi gruppi ruota con cerchi da 22" in uno specifico disegno a cinque razze.

Dal disegno del frontale (le linee sono particolarmente "tese") all'impostazione generale del corpo vettura, la nuova Citroen CXperience Concept dimostra di attingere a piene mani dalla storia stilistica Citroen, a comiminciare dal motivo del Double Chevron a doppia barra cromata che si estende fino ai gruppi ottici anteriori (a Led) che incorporano gli indicatori di direzione. Anche i proiettori inferiori direzionali sono a Led: vengono disposti in misura di tre per ciascun lato della vettura. Da segnalare, fra le particolarità tecniche dalla specifica valenza aerodinamica, i "flap" mobili disposti su ciascun lato della vettura, che si aprono e si chiudono in modo da contribuire all'aerodinamicità durante la guida e alla praticità durante le manovre. Posteriormente, la Citroen CXperience Concept si segnala per i vistosi parafanghi e per la presenza del lunotto a forma concava (un felice ritorno a questa soluzione dopo che era stato impiegato,  con notevole successo, per la storica Citroen CX); i fanali posteriori 3D sono in fibra ottica laser, con indicatori di direzione integrati al centro, e nascosti sotto una sottile lamina cromata.

Degno di nota è il progetto di apertura "antagonista" delle porte: questa soluzione, indicano i designer Psa, è stata scelta per offrire un ingresso a bordo più agevole possibile.

All'interno, Citroen CXperience Concept offre un'immagine piuttosto "minimal", secondo uno stile caro alla tradizione del marchio francese, che si ritrova nel volante monorazza; la plancia "flottante" è a sviluppo orizzontale e si presenta suddivisa in tre dimensioni, a mo' di tubo tagliato e scolpito che si prolunga dalla porta posteriore destra alla porta posteriore sinistra in un unico elemento. Questo stile enfatizza l'impressione immediata di leggerezza e di spazio. Gli interni dai toni gialli dimostrano una continuità visiva inedita tra ognuno degli spazi dedicati al conducente o ai passeggeri.

Al comfort degli occupanti viene data notevole importanza, grazie al programma "Citroen Advanced Comfort" che ha guidato la progettazione di Citroen CXperience Concept, nella quale i "consueti" canoni di benessere a bordo sono stati rivisitati dai tecnici Psa in modo da rendere l'abitacolo simile a un "bozzolo" nel quale gli ambienti esterni e le sollecitazioni della strada vengono filtrati mediante un modulo evoluto di sospensioni con smorzatori idraulici progressivi. I sedili avvolgenti e generosi volumi di carico e di alloggiamento per gli oggetti (compresa una nicchia per la ricarica ad induzione degli smartphone) completano l'assetto dell'abitacolo, che riguardo alla dotazione multimediale prevede un display panoramico  da 19" in formato 16/3, integrato al centro della plancia: è il "centro di comando" della vettura, e permette di liberare la plancia dai comandi superflui, rinforzando la sensazione di larghezza e di spazio interno. Nella parte anteriore, la consolle offre un supporto dedicato allo smartphone. Per gli occupanti i sedili posteriori, un tablet è a completa disposizione dei passeggeri. Il tablet, presentato in una raffinata custodia, permette loro di regolare in parallelo i sedili o la climatizzazione, e assicura in modo intuitivo e divertente il "media sharing" attraverso la nuova applicazione "Share with U".

La motorizzazione scelta per Citroen CXperience Concept è ibrida plug-in secondo un modulo formato da un motore a combustione interna che sviluppa da 150 a 200 CV e un'unità elettrica (fino a 80 kW) alimentata da una batteria da 13 kWh ricaricabile in tempi brevi (4 ore e 30 minuti con un dispositivo di ricarica standard oppure in meno di 2 ore e 30 minuti scegliendo la ricarica ultra facile, utilizzando un caricabatteria da 6,6 kW compatibile con una presa 32Ah). Complessivamente, il modulo benzinza-elettrico di Citroen CXperience Concept eroga fino a 300 Cv di potenza, mentre l'autonomia in modalità completamente elettrica si attesta sui 60 km.

Se vuoi aggiornamenti su CITROËN inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 29 agosto 2016

Altro su Citroën

Citroen SpaceTourer, multi-spazio ricca di qualità
Aziendali

Citroen SpaceTourer, multi-spazio ricca di qualità

Spazio e comfort non mancano e non penalizzano prestazioni e sensazioni di guida, simili a quelle che si ricevono dai monovolume dalle "taglie forti".

Citroen C-Zero: la prova su strada
Prove su strada

Citroen C-Zero: la prova su strada

Compatta e agile nel traffico, è perfetta per la città e i viaggia comodi in quattro adulti. L’autonomia non supera i 100 km.

Citroen: le novità al Motorshow di Bologna 2016
Anteprime

Citroen: le novità al Motorshow di Bologna 2016

Citroen sarà presente alla kermesse bolognese con le sue ultime novità affiancate dai modelli che hanno scritto la storia del marchio.