Peugeot L500R HYbrid: concept da corsa che si ispira al passato

Dalla vittoria a Indianapolis nel 1916 alla tecnologia ibrida plug - in: con la L500R HYbrid, Peugeot prefigura l'identità delle future auto da corsa.

Peugeot L500 R HYbrid: immagini ufficiali

Altre foto »

Decisamente, il 2016 è un'annata ricca di importanti anniversari per il settore automotive. Oltre ai 130 anni dal deposito del brevetto (a firma di Karl Benz) di quella che a buon diritto può essere considerata la prima automobile in senso "moderno", al secolo dalla nascita del marchio Bmw e ai cinquant'anni dal lancio di Alfa Romeo Duetto, anche Peugeot celebra il 2016 con un avvenimento che, nell'age d'or dell'automobilismo sportivo, contribuì a costruire la fama (in campo automobilistico) per il marchio del Leone: la vittoria alla 500 Miglia di Indianapolis del 1916, ottenuta dall'italiano Dario Resta al volante di una Peugeot L45 Grand Prix: il pilota nativo di Livorno, ma emigrato in Gran Bretagna, si mantenne al comando della gara per 103 dei 120 giri sui quali si articolò la corsa. Fu, per Peugeot, il secondo dei tre successi a "Indy" ottenuti fra il 1913 e il 1919.

Per celebrare l'avvenimento, e creare una ideale liaison fra il passato e il futuro della propria storia, Peugeot si affida una tecnologia di motorizzazione fra le più recenti, cioè la propulsione ibrida plug - in, da impiegare quale unità motrice di Peugeot L500 R HYbrid, inedita concept sviluppata da Peugeot Sport quale prefigurazione delle vetture da competizione di un futuro che, alla luce delle attuali tecnologie, si fa sempre più vicino nel motorsport.

La Peugeot L500 R HYbrid (mostrata in queste ore nelle prime immagini e nel dettaglio delle caratteristiche tecniche) è, essenzialmente, secondo i dettami indicati dai progettisti francesi, un'auto da corsa progettata espressamente come "prolungamento" fisico del pilota. Appartiene a questa filosofia l'abitacolo di tipo chiuso: una cellula dinamica inserita nella carrozzeria; allo stesso modo, l'impostazione volutamente minimal per gli interni (c'è quanto serve, come impongono le esigenze di semplicità e attenzioine ai pesi universalmente scelte nelle competizioni) indica, in chiave motorsport, una "appendice" dell'esclusiva strumentazione Peugeot i-Cockpit, nella quale un piccolo volante integrato nella struttura viene abbinato a una coppia di schermi olografici generati da altrettanti elementi circolari.

I designer Peugeot, indica una nota, hanno rielaborato l'architettura originale biposto della L45 del 1916, trasformandola in una monoposto e proponendo al "co - pilota virtuale" un'esperienza di gara amplificata in tempo reale attraverso un casco di realtà aumentata.

Ad uniformare il futuribile design della concept da competizione Peugeot L500 R HYbrid con l'attuale lineup del marchio, si segnala la presenza di alcuni "codici di identità" dell'attuale design Peugeot: un family feeling che si evidenzia in special modo nella firma luminosa anteriore "ripresa" dalla recentissima 3008. Il richiamo alla storia più lontana - e alla biposto corsa L45 vittoriosa alla 500 Miglia di Indianapolis 1916 - si avverte, a sua volta, nella tinta, che riprende la medesima nuance di un secolo fa.

Riguardo all'impostazione powertrain, la concept Peugeot L500 R HYbrid viene equipaggiata con un gruppo motopropulsore (derivato all'unità scelta per Peugeot 308R HYbrid) formato da un'unità a benzina da 270 CV a una coppia di motori elettrici - uno che agisce sulle ruote anteriori, il secondo collocato in prossimità del retrotreno - in modo da fornire una potenza complessiva di 500 CV e prestazioni su strada di assoluto livello: lo scatto da 0 a 100 km/h viene annunciato in appena 2,5 secondi, mentre il km con partenza da fermo viene coperto in 19 secondi.

Se vuoi aggiornamenti su PEUGEOT inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 30 maggio 2016

Altro su Peugeot

Peugeot al Salone di Parigi 2016
Anteprime

Peugeot al Salone di Parigi 2016

Le nuove 3008 e 5008, la 3008 DKR per la Dakar 2017, le soluzioni hi-tech di nuova generazione e la mobilità elettrica a due e tre ruote.

Peugeot 3008 DKR: cattivissima per la Dakar 2017
Motorsport

Peugeot 3008 DKR: cattivissima per la Dakar 2017

La nuova arma del Leone per la Dakar ha un nuovo design e nuovi contenuti per essere ancora più competitiva.

Peugeot Boxer: arrivano i motori BlueHDi
Aziendali

Peugeot Boxer: arrivano i motori BlueHDi

Con le nuove unità si completa la gamma di propulsori dei furgoni del Leone.