Mini Roadster Concept

Insieme alla Coupé Concept Mini presenta al salone di Francoforte la Roadster Concept, la nuova variante spider a due posti made in Oxford

Mini Roadster Concept

Tutto su: MINI MINI Roadster

di Redazione

15 settembre 2009

Insieme alla Coupé Concept Mini presenta al salone di Francoforte la Roadster Concept, la nuova variante spider a due posti made in Oxford

.

Come ogni anniversario che si rispetti Mini celebra i suoi primi 50 anni con il botto portando al Salone di Francoforte, insieme alla Mini Coupé Concept rivelata qualche giorno fa, la gemella scoperta Mini Roadster Concept.

Entrambe sono ancora concept, ma praticamente già pronte per la produzione in serie che avverrà nello stabilimento di Oxford, tanto che Mini le ha battezzate “Oxford Twins“. Condividono la nuova piattaforma ed hanno dimensioni identiche: 3,71 metri di lunghezza, 1.68 metri di larghezza ed una altezza di 1.35 metri.

Anche il frontale è praticamente uguale, con paraurti maggiorati più larghi e bassi rispetto alle Mini attuali, ma sulla Roadster il posteriore appare un po’ più lungo e squadrato per accogliere la capote in tessuto che si aziona manualmente e viene ripiegata dietro i due sedili, caratteristica che consente di mantenere invariati i 250 litri del bagagliaio (che comunica con l’abitacolo attraverso una paratia munita di serratura) sia a capote chiusa che aperta.

Per la Mini Roadster Concept il Gruppo BMW pensa al motore turbo 1.6 litri Twin-Scroll da 175 CV della MINI ­Cooper S, quindi una variante un po’ meno pepata del propulsore da 211 CV John Cooper Works destinato alla Coupé ma che comunque si sposerebbe bene con le caratteristiche sportiveggianti di questa Roadster sottolineate dal nuovo abitacolo completamente rinnovato.

Sia la Mini Coupé che la Roadster dovrebbero arrivare sul mercato all’inizio del 2010.