Effeffe Berlinetta: esemplare unico in stile anni '50

Completamente artigianale, equipaggiata con un motore Alfa Romeo, la Effeffe Berlinetta, Gt dal sapore anni 50, è stata ammirata a Villa d'Este.

Effeffe Berlinetta: immagini ufficiali

Altre foto »

Non si è ancora spenta l'eco dell'ultima edizione del Concorso d'Eleganza Villa d'Este, uno degli eventi più importanti per gli appassionati di auto storiche di grande prestigio. A fianco dei migliori esemplari d'epoca, il Concorso d'Eleganza Villa d'Este (che quest'anno è stato vinto dalla Alfa Romeo 6c 1750 GS Zagato - Aprile, esemplare unico di proprietà del collezionista milanese Corrado Lopresto) vede in lizza anche le più moderne concept e show car e i più interessanti prototipi che vengono portati a Cernobbio dalle Case auto (come la roadster Mini Superleggera Vision esposta quest'anno). O, in alcuni casi, anche da ambiziosi privati che si sono armati di tanta passione e creatività per allestire degli esemplari unici che non hanno niente da invidiare alle "storiche" più blasonate.

E' il caso della "Effeffe Berlinetta", una "one-off" completamente artigianale, che deve la propria origine dalla determinazione di un gruppo di appassionati brianzoli: una coupé realizzata oggi, esclusivamente con l'impiego della manodopera umana, senza alcun macchinario; ma con l'immagine e il sapore delle GT anni 50.

La "Effeffe Berlinetta" è stata realizzata dall'atelier Officine Fratelli Frigerio, i sui tecnici hanno trasposto in un esemplare unico la propria competenza nel settore delle auto d'epoca. A livello di motorizzazione, pulsa una unità Alfa Romeo; ma è tutto l'insieme, nella "Effeffe Berlinetta", che riporta la mente indietro di almeno cinquant'anni, all'epoca d'oro delle "piccole - grandi" carrozzerie che, con tanta manualità, passione ed esperienza (quello che oggi si definirebbe "know - how"), dalla lamiera grezza facevano nascere autentici capolavori: un vanto dell'artigianato made in Italy in ambito automotive oggi ancora popolarissimo fra gli appassionati di tutto il mondo e che ha prodotto un grande numero di opere d'arte. Una di queste è proprio "Effeffe Berlinetta", il cui "abito" (rigorosamente ribattuto a mano) rimanda a Ferrari e Maserati anni 50, fra la 250 Gt e la A6Gcs.

Una eccezionale cura dei dettagli che non è assolutamente passata inosservata a Villa d'Este, e che si ritrova anche nell'abitacolo, anch'esso artigianale. Gli interni della "Effeffe Berlinetta" sono stati realizzati in cuoio e pelle da Matteograssi, azienda di Giussano specializzata nella realizzazione di rifiniture e arredi. Notevole, a questo proposito, l'abbinamento fra pelle e alluminio, fra i sedili "baquets" e la strumentazione, tra le preziose rifiniture e la plancia, volutamente lasciata "nuda" (in tinta carrozzeria) a testimonianza di un'immagine "racing" secondo gli stilemi di mezzo secolo fa.

Se vuoi aggiornamenti su EFFEFFE BERLINETTA: ESEMPLARE UNICO IN STILE ANNI '50 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 09 giugno 2014

Vedi anche

NanoFlowcell Quant 48Volt Concept al Salone di Ginevra

NanoFlowcell Quant 48Volt Concept al Salone di Ginevra

Debutterà a Ginevra la concept NanoFlowcell Quant 48Volt caratterizzata da una tecnologia con batteria di flusso.

Italdesign Automobili Speciali: la hypercar per il Salone di Ginevra

Italdesign Automobili Speciali: la hypercar per il Salone di Ginevra

Le prime immagini e caratteristiche tecniche della supercoupé da 330 km/h che sarà prodotta in tiratura limitatissima.

Lotus Evora Sport 410: una "special" nel nome di James Bond

Lotus Evora Sport 410: una "special" nel nome di James Bond

40 anni fa, la Esprit S1 "anfibia" fu protagonista de "La spia che mi amava". Oggi, Lotus Exclusive la replica in chiave attuale con Evora Sport 410.