Mini Superleggera Vision a Villa d’Este 2014

Bmw e Mini hanno presentato a Villa d’Este la Superleggera Vision, concept realizzata in collaborazione con l’italiana Touring Superleggera.

Mini Superleggera Vision a Villa d'Este 2014

di Giuseppe Cutrone

26 maggio 2014

Bmw e Mini hanno presentato a Villa d’Este la Superleggera Vision, concept realizzata in collaborazione con l’italiana Touring Superleggera.

Il Concorso d’Eleganza Villa d’Este è stato teatro della presentazione della Mini Superleggera Vision, un’inedita concept realizzata dal costruttore di Monaco in collaborazione con la carrozzeria milanese Touring Superleggera

La vettura è una roadster a due posti dalle dimensioni compatte e dalla linea retrò che riesce ad unire efficacemente l’eleganza britannica con l’armonia delle forme tipicamente italiana, il tutto reso più piacevole dalla colorazione Como Blu che si presenta come un omaggio all’omonimo lago nelle vicinanze di Villa d’Este. 

I gruppi ottici anteriori rotondi sono un richiamo alle Mini e ben si abbinano  alla calandra di forma esagonale, anch’essa di chiara derivazione inglese, mentre la fiancata pulita è solcata dalla linea di cintura che attraversa in lunghezza tutto il corpo vettura fino a raccordarsi in coda, dove spiccano le luci posteriori dal disegno che richiama quello della “Union Jack“, la bandiera del Regno Unito.   

 L’abitacolo della Mini Superleggera Vision è improntato al minimalismo e tradisce la sua natura di concept forse più di quanto facciano gli esterni, che invece sembrano pronti per un approdo sul mercato senza modifiche di rilievo.  

Dentro si notano infatti diverse parti in alluminio non rivestite, con la strumentazione principale raccolta in un unico schermo touchscreen al centro della plancia caratterizzato da una forma che sembra richiamare il logo Mini. 

Pelle color sabbia e inserti cromati ricordano infine agli occupanti che la qualità e la cura artigianale fanno parte di questo progetto italo-britannico, ma ai ricordi del passato evocati da alcune soluzioni estetiche si contrappongono elementi tecnologici come la telecamera di bordo, che consente di filmare i viaggi a cielo aperto sulla Superleggera Vision.