BMW Vision EfficientDynamics: concept "eco"

Una concept ibrida innovativa e "intelligente" nella gestione dell'energia. E con un nuovo 3 cilindri diesel da 1.5 litri da 3,76 l/100 km

BMW Vision EfficientDynamics

Altre foto »

BMW avrà anche abbandonato la Formula 1, ma il capitale d'esperienza accumulato negli anni della massima serie, come a suo tempo annunciato, ha dato come primo frutto un assaggio della direzione "ecosostenibile" che potranno prendere le auto di Monaco del futuro.

E futuro a Monaco si traduce in BMW Vision EfficientDynamics, ovvero la concept car che il Marchio dell'Elica ha allestito per il prossimo Salone di Francoforte. Attento studio aerodinamico (Cx ridotto a 0,22, un valore eccezionale), architettura full-hybrid, materiali ecocompatibili, un nuovo propulsore e prestazioni degne di una BMW M per questa innovativa coupé 2+2 che raccoglie la "summa" della ricerca BMW.

La Vision EfficientDynamics si muove grazie a tre motori. Due sono elettrici, e si trovano su ognuno degli assi, mentre il terzo rappresenta una interessante anticipazione: è un piccolo 3 cilindri turbocompresso da 1.5 litri che vanta una potenza di ben 163 CV ed un coppia di 290 Nm. Lo vedremo certamente presto sulla produzione di serie, ma per il momento è chiamato a muovere, attraverso un cambio a doppia frizione, l'asse posteriore di questa concept, che grazie ai due motori elettrici ha una potenza di 356 CV e coppia massima di 800 Newtonmetri.

Questa "GT del futuro" è così in grado di raggiungere (secondo le simulazioni al computer) una velocità massima, limitata elettronicamente, di 250 km/h e di accelerare da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi, il tutto con un consumo medio di 3,76 litri per 100 chilometri ed emissioni di CO2 di soli 99 grammi per chilometro. Oppure si può muovere ad "impatto zero", ovvero sfruttando i soli motori elettrici. In questo caso l'autonomia è di circa 50 chilometri e sfrutta accumulatori ai polimeri di litio ricaricabili (in 2 ore e mezzo o 44 minuti, con corrente a 220 o 380 volt) attraverso un collegamento plug-in.

In totale la BMW Vision EfficientDynamics può quindi percorrere 700 chilometri, grazie ad una gestione intelligente delle riserve di carburante o di elettricità, che vengono impiegate a seconda della reale situazione di guida. Ad esempio, se i sensori o il navigatore riconoscono che la vettura sta per affrontare un percorso autostradale, prima di raggiungere l'autostrada viene ridotta la potenza del sistema di raffreddamento.

Un nuovo approccio, insomma, che miscela soluzioni già pronte come l'ibrido ActiveHybrid a sistemi di domani. In attesa che tutto ciò possa essere applicato alla produzione di massa.  

Se vuoi aggiornamenti su BMW inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Altro su BMW

Bmw: nel 2021 la prima auto autonoma al 100%
Tecnica

Bmw: nel 2021 la prima auto autonoma al 100%

La Casa dell’elica ha dichiarato che lancerà la sua prima vettura 100% a guida autonoma con intelligenza artificiale nel 2021.

Drivenow: il car sharing di Bmw all’aeroporto di Milano Linate
Anteprime

Drivenow: il car sharing di Bmw all’aeroporto di Milano Linate

Il Car sharing premium del Gruppo Bmw allarga la sua area operativa con l’inclusione dell’aeroporto di Milano Linate.

Bmw: la ricarica intelligente per sfidare Tesla
Ecologiche

Bmw: la ricarica intelligente per sfidare Tesla

La Casa di Monaco ha presentato il nuovo BMW Digital Charging Service per la ricarica intelligente delle auto elettriche e ibride plug-in.