Volvo Estate Concept: la Shooting Brake per Ginevra

Volvo svela l'identità della Estate Concept, interessante station wagon sportiva che prefigura il futuro stilistico del marchio.

Volvo Estate Concept: immagini ufficiali

Altre foto »

Per rinnovare la propria immagine stilistica, Volvo gioca la carta dei richiami al passato: ed ecco completarsi la "trilogia delle concept", iniziata lo scorso settembre, al Salone di Francoforte, con la Volvo Concept Coupé, e proseguita a gennaio con la Concept XC Coupé esposta al Salone di Detroit. L'elemento mancante ai tre inediti prototipi che riassumono il new deal del design di Volvo sotto la guida di Thomas Ingenlath sarà presentato all'imminente Salone di Ginevra, in programma da giovedì 6 a domenica 16 marzo.

Si tratta della Volvo Concept Estate, prefigurazione di vettura station wagon di chiara intonazione sportiva e dalla carrozzeria "Shooting Brake", una scelta oggi di moda, e che se da una parte indica quello che potrà essere un percorso stilistico che il marchio di Goteborg intraprenderà nell'immediato futuro (Volvo indica già a partire dalla prossima generazione del Suv XC90, il cui debutto è previsto verso la fine di quest'anno), dall'altra scava a piene mani nella propria storia.

Le immagini ufficiali diramate in queste ore da Volvo per la sua Concept Estate (che avevamo anticipato nelle scorse settimane) rivelano, per la prima volta non soltanto le linee esterne, ma anche l'identità dell'abitacolo. Una scelta voluta dal Centro Stile del marchio svedese, in quanto si fa affidamento agli inediti volumi della Volvo Concept Estate per indicare l'aspetto e le funzionalità degli interni, sui quali si baserà la prossima produzione Volvo.

Il corpo vettura della Volvo Concept Estate mette in evidenza linee nette e "pulite"; l'andamento, piuttosto tondeggiante, è dominato all'anteriore da un'ampia sezione frontale. La griglia, a disegno "a trapezio", presenta cornice cromata e listelli verticali, anch'essi cromati; l'ampio paraurti mette in mostra tre ampie prese d'aria (una centrale, due laterali), con griglia a nido d'ape; due profonde scalfature sul lungo cofano motore sottolineano la griglia, e nello stesso tempo accompagnano lo sviluppo orizzontale della sottile fanaleria a Led. La linea di cintura è molto alta, fattore che contribuisce a rendere più "granitica" la parte laterale della vettura, accompagnata da grandi codolini passaruota e da due vistose modanature: una inferiore, che raccorda i parafanghi, e una superiore, che ha il compito di sottolineare la zona posteriore della Volvo Concept Estate. Qui è la parte più interessante della vettura: la finestratura posteriore che termina verso l'alto, la "coda" tronca e il portellone quasi verticale, la fanaleria (anch'essa, come l'anteriore, a Led) sottile, richiamano in pieno le due precedenti "Shooting Brake" della storia di Goteborg: la P1800Es, costruita fra il 1971 e il 1973, e la 480, prodotta fra il 1986 e il 1995, con un "family feeling" alla ancora recente C30 (la linea di cintura che sottolinea la parte posteriore della vettura).

All'interno (dove si nota la presenza di sedili anatomici dal guscio rivestito con tessuto "a quadri", stesso rivestimento per l'imperiale: altro omaggio agli anni 70), la plancia della Volvo Concept Estate è stata concepita dal Centro Stile di Goteborg per sottolineare l'importanza tecnologica della multimedialità: un grande tablet, collocato al centro della plancia, serve infatti a raggruppare tutti i comandi della vettura. Una sottile cornice, sistemata nella parte inferiore del tablet centrale, raggruppa gli unici tasti: i lampeggiatori di emergenza, la regolazione del volume dell'impianto infotainment e il comando di sbrinamento dei vetri. Le linee del cruscotto, tuttavia, insieme alla forma dei tasti e al volante a due razze, richiamano anch'essi alla storica Volvo P1800 Es, allo stesso modo dei tappetini in tinta arancione, opera della svedese Kasthall; altro richiamo alla storia Volvo è il marchio "Since 1959" collocato sulle fibbie delle cinture di sicurezza (anche queste arancioni), che ricorda come Volvo sia stata, 55 anni fa, la prima Casa a montare le cinture sui propri modelli.

Se vuoi aggiornamenti su VOLVO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 27 febbraio 2014

Altro su Volvo

Volvo Serie 90: aggiornamenti powertrain, multimediali e di sicurezza
Tecnica

Volvo Serie 90: aggiornamenti powertrain, multimediali e di sicurezza

Novità per Volvo S90 e V90, XC90 e V90 Cross Country: debuttano nuove trasmissioni, sistemi di guida predittiva e infotainment.

Volvo Concierge, servizi a domicilio per S90 e XC90
Curiosità

Volvo Concierge, servizi a domicilio per S90 e XC90

I servizi di concierge integrati nella piattaforma mobile Volvo On Call saranno dedicati a 300 proprietari di Volvo S90 e XC90.

Lynk & Co: il teaser del nuovo marchio Geely-Volvo
Anteprime

Lynk & Co: il teaser del nuovo marchio Geely-Volvo

Il colosso cinese Geely produrrà una inedita gamma di veicoli, basati sulla piattaforma modulare CMA, da destinare anche all'Europa.