Renault Duster Detour Concept

La Duster si presenta alla kermesse sudafricana con uno speciale allestimento che strizza l’occhio ai difficili ed emozionanti rally raid.

Renault Duster Detour concept

Altre foto »

Dopo un misterioso teaser pubblicato nei giorni scorsi, Renault ha finalmente svelato - in occasione del Johannesburg International Motor Show che si svolge in Sud Africa - l'inedita Duster Detour Concept, originale prototipo realizzato sulla base dell'ormai celebre SUV low-cost che nel nostro paese viene distribuito con il marchio Dacia, mentre in altri con quello Renault.

Il progetto di questa speciale Duster  è stato realizzato dalla stretta collaborazione tra il Renault Design Central Europe e uno studio di design di Johannesburg, inoltre la realizzazione di questo prototipo non risulta  semplicemente  come un esperimento "ludico" o un esercizio di stile, considerando la possibilità di una sua probabile produzione in serie se dovesse ricevere feedback incoraggianti dai potenziali clienti sudafricani.

La nuova show-car della Casa del rombo prende spunto dal rude aspetto dei veicoli fuoristrada impiegati nei difficili rally raid, come quello della celebre  "Dakar". La vettura sfoggia una livrea bicolore, suddivisa nella zona anteriore da una tinta gialla e in quella posteriore da una grigia, mentre sulle fiancate si trova a lettere cubitali il nome Duster. L'assetto della vettura è stato rialzato e irrobustito, in modo da permetterle di affrontare anche i terreni più sconnessi e accidentati, mentre i passaruota sono stati irrobustiti da protezioni in plastica e opportunatamente allargati per ospitare gli speciali cerchi in lega da 18 pollici di colore nero, avvolti da pneumatici specifici per il fuoristrada.

Il frontale della vettura guadagna nuova grinta e personalità con l'adozione di proiettori dotati di tecnologia LED, abbinati ad un generoso bull-bar in plastica rigida che ingloba due luci supplementari, mentre altri due proiettori sono stati montati sulle barre porta pacchi posizionate sul tetto dell'auto. Questo speciale allestimento viene completato dai fari posteriori dotati anch'essi di tecnologia LED, dal doppio scarico sportivo incastonato nel paraurti e dallo spoiler  montato all'estremità superiore del lunotto.

Per quanto riguarda la parte meccanica, non sono stati rilasciati informazioni relative al tipo di motorizzazione utilizzata: nel nostro paese la Dacia Duster viene proposta con due propulsori, ovvero il collaudato diesel 1.5 dci, declinato nelle potenze da 90 a 109 CV e il quattro cilindri a benzina da 1.6 litri da 105 CV, disponibile anche in versione bifuel-GPL. Tutte le versioni sono proposte con la sola trazione anteriore, mentre le varianti più potenti sono disponibili anche con quella integrale.

Se vuoi aggiornamenti su RENAULT inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 16 ottobre 2013

Altro su Renault

Renault: arriva "The dream cradle"
Attualità

Renault: arriva "The dream cradle"

Riproduce il movimento dell’auto a casa ed è stato sviluppato con il marchio Chicco in concomitanza con la partnership con la nazionale di rugby

Salone di Ginevra 2017: la nuova Alpine A110
Anteprime

Salone di Ginevra 2017: la nuova Alpine A110

Renault presenta la "Berlinette" del 21. Secolo: si chiama A110 come la sua antenata, ha un 1.8 turbo da 252 CV e il corpo vettura in alluminio.

Renault Captur: il crossover si aggiorna a Ginevra
Anteprime

Renault Captur: il crossover si aggiorna a Ginevra

Qualche ritocco estetico e più qualità negli interni per la vettura della Losanga