Studiotorino Moncenisio: fuoriserie su base Cayman S

Stile italiano e rifiniture esclusive per “Moncenisio”, fuoriserie su base Porsche Cayman S. Disponibile da novembre in 20 esemplari, a 200.000 euro.

Studiotorino Moncenisio: fuoriserie su base Cayman S

di Francesco Giorgi

10 giugno 2013

Stile italiano e rifiniture esclusive per “Moncenisio”, fuoriserie su base Porsche Cayman S. Disponibile da novembre in 20 esemplari, a 200.000 euro.

In questi giorni, Studiotorino, centro di design all’ombra della Mole guidato da Alfredo Stola, presenta i primi render e le informazioni tecniche di “Moncenisio“, una serie speciale su base Porsche Cayman S 2013, che sarà disponibile da novembre in serie ultralimitata: ne sono, infatti, previsti 20 esemplari in tutto.

>> Guarda i render della Studiotorino “Moncenisio”

La “Moncenisio” di Studiotorino (chiamata così in omaggio alla Susa – Moncenisio, la corsa più antica del mondo che nel 1902, alla prima edizione, venne vinta da Vincenzo Lancia), realizzata da Studiotorino in collaborazione con il designer Daniele Gaglione, rappresenta una evoluzione in senso stilistico delle precedenti RK Spider ed RK Coupé (2005 e 2006).

L’impostazione powertrain e l’assetto restano le stesse della Porsche Cayman S MY 2013 di serie: il V6 da 3,4 litri, con Start&Stop e sistema di recupero dell’energia in frenata, che sviluppa 325 CV e 370 Nm di coppia massima a 4.750 giri/min, per 283 km/h di velocità massima e 5 secondi nel passaggio 0 – 100 km/h; il propulsore è abbinato al cambio manuale a 6 rapporti oppure Pdk a 7 rapporti.

L’articolato elenco delle trasformazioni previste da Studiotorino per la Moncenisio prevede, nel dettaglio, all’anteriore la realizzazione di un nuovo paraurti, in carbonio, con prese d’aria realizzate ad hoc e luci diurne a Led e un nuovo vano carburante al cofano; lateralmente, fiancatine in [glossario:carbonio] ai parafanghi posteriori dotate di nuove prese d’aria, e l’eliminazione dei due finestrini laterali posteriori. Posteriormente, nuovo portellone (anch’esso in carbonio) con lunotto ridisegnato e un paraurti in due pezzi con nuova cornice per i terminali di scarico in alluminio. I cerchi sono da 20″ scomponibili.

All’interno, nuovi rivestimenti in pelle, cuciti a mano, per la copertura del vano motore, la parete divisoria alle spalle dei due sedili, il padiglione tetto, la coppia di montanti anteriori. Ulteriore “tocco” di personalizzazione, la targhetta identificativa che riporta il numero di serie della “Moncenisio” e il nome del proprietario di ciascun esemplare, e fregi in alluminio con il logo “Moncenisio” ai battitacco.

La tinta per il corpo vettura può essere scelta da una tavolozza di sette colori esclusivi selezionati da Studiotorino; in più, i parafanghi posteriori possono essere verniciati con una tinta a contrasto.

Tutte queste modifiche, indica il capitolato di Studiotorino, richiedono una spesa di 135.000 euro. A conti fatti, portarsi a casa un esemplare della “Moncenisio” costerà circa 200.000 euro: il prezzo di listino della recentissima Cayman S della nuova versione “981” (da 66.310 euro) al quale si aggiungerà il prezzo richiesto per l’allestimento. Non certo una somma alla portata di tutte le tasche, ma l’esclusività si paga.