Parigi 2012: Suzuki S-Cross Concept

Al Salone di Parigi 2012, Suzuki presenta S-Cross Concept, crossover di segmento C del debutto Suzuki in questo segmento.

Parigi 2012: Suzuki S-Cross Concept

di Francesco Giorgi

27 settembre 2012

Al Salone di Parigi 2012, Suzuki presenta S-Cross Concept, crossover di segmento C del debutto Suzuki in questo segmento.

Fra le novità in anteprima al Salone di Parigi 2012, un posto di rilievo viene occupato da Suzuki. Il marchio giapponese, fra i più sensibili al rinnovamento dei dettami stilistici, presenta S-Cross Concept, innovativo (dal punto di vista del design) prototipo di crossover di segmento C che prefigura l’immagine dei futuri modelli per questo segmento, nonché il debutto assoluto per Suzuki nel settore dei crossover di taglia compatta.

Suzuki S-Cross Concept è un “prototipo in veste quasi definitiva”: il suo debutto in Europa, rivelano i vertici Suzuki, è infatti atteso già nel 2013.

Il corpo vettura (4,31 metri di lunghezza, 1,84 metri di larghezza, 1,60 metri di altezza e un “passo” di 2,6 metri) risponde ai quesiti tecnici che riguardano la sua categoria di appartenenza: in sede di progettazione, un’attenzione particolare è stata posta all’abitabilità e al comfort di marcia.

Le linee esterne sono rimarcate da un profilo sinuoso, dall’andamento “a cuneo” (frontale spiovente e “troncato” in uno scudo anteriore massiccio, dominato dall’ampia griglia centrale, separata dalla porzione inferiore da un elemento orizzontale in tinta carrozzeria; parabrezza molto inclinato, “coda” alta ma accompagnata dal profilo del tetto degradante verso la parte posteriore) e dall’impatto laterale piuttosto imponente (seppure ingentilito da decise modanature orizzontali), dato dalla linea di cintura molto elevata e una finestratura laterale sottile.

Fra le caratteristiche peculiari di questo prototipo (non sapremo se si tradurranno in accessori che saranno presenti al debutto commerciale), le barre portatutto longitudinali sul tetto a scomparsa quando non vengono impiegate: uno stratagemma che intende migliorare l’aerodinamica della vettura.

Un po’ “estremi”, anche in virtù delle possibili destinazioni d’uso della vettura, come tutti i crossover progettata per un impiego urbano con possibilità di moderate escursioni al di fuori dell’asfalto, ci appaiono i cerchi da 20″, un po’ troppo grandi (non è sicuro che saranno presenti nella versione che debutterà in listino nel 2013).

Questi componenti, tuttavia, consentono di individuare ancora di più la personalità della vettura, per la quale più avanti saranno comunicate le motorizzazioni che la equipaggeranno.