Lada XRay Concept al Salone di Mosca

Lada ha presentato al Salone di Mosca 2012 la XRay Concept, prototipo che anticipa una possibile crossover compatta del costruttore russo.

Lada XRay Concept al Salone di Mosca

di Giuseppe Cutrone

03 settembre 2012

Lada ha presentato al Salone di Mosca 2012 la XRay Concept, prototipo che anticipa una possibile crossover compatta del costruttore russo.

Al Salone di Mosca tra i protagonisti non poteva che esserci il costruttore russo Lada, che all’evento di casa ha mostrato per la prima volta al pubblico il prototipo di una futura crossover compatta, la cui produzione in serie non è stata ancora decisa ma che, secondo alcuni addetti ai lavori, ha buone possibilità di sbarcare sulle strade nei prossimi mesi.

La novità portata a Mosca è la Lada XRay Concept, un esercizio di stile che rappresenta l’opera prima del designer Steve Mattin, passato in Lada dopo essere stato a capo di molti progetti in Mercedes e in Volvo.

Essendo un prototipo da Salone, il cui scopo è quello di mettere in risalto le virtù estetiche della vettura nell’ottica di saggiare la reazione del pubblico, sui dettagli meccanici della Lada XRay Concept non è stato specificato nulla.

Le uniche valutazioni possibili riguardano quindi il design, per il quale si evidenzia una carrozzeria a tre porte con una linea di cintura alta e un padiglione fortemente discendente in prossimità della coda, fino a far somigliare la XRay quasi ad una coupé. L’anteriore mette in mostra una discreta personalità grazie ai gruppi ottici sottili che prolungano idealmente verso i lati l’ampia calandra centrale, mentre le scalfitture in prossimità dei passaruota sono un elemento caratteristico che contribuisce a dare un’identità propria alla crossover russa. L’abitacolo abbonda di rivestimenti in pelle e altre finezze, a testimonianza di un ambiente curato e ben progettato.

La Lada XRay Concept ha buone possibilità di arrivare sul mercato, soprattutto se questo modello rientrerà tra quelli che beneficeranno delle sinergie derivanti dall’alleanza tra i russi di AvtoVaz e il gruppo Renault-Nissan.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...