Lamborghini Urus: il SUV al Salone di Pechino 2012

Da Lamborghini un primo teaser del SUV che vedremo al Salone di Pechino: profilo a cuneo, coda alta e anteriore schiacciato.

Lamborghini Urus: il SUV al Salone di Pechino 2012

di Francesco Giorgi

20 aprile 2012

Da Lamborghini un primo teaser del SUV che vedremo al Salone di Pechino: profilo a cuneo, coda alta e anteriore schiacciato.

In attesa della première al Salone di Pechino 2012, la Casa di Sant’Agata Bolognese ha diramato una prima immagine della Lamborghini Urus, concept del nuovo SUV che segnerà il debutto per Lamborghini in questo segmento (dopo la LM 002 degli anni ’80).

Il disegno – perché di questo, sostanzialmente, si tratta – illustra il profilo laterale del nuovo SUV Lambo; in particolar modo, mette in risalto il profilo a cuneo del corpo vettura, la linea di cintura molto alta, la sottile finestratura laterale e la differenza di proporzioni fra la parte anteriore, decisamente “schiacciata”, curva e appuntita, e la parte posteriore, dove si nota la “coda” molto alta e il lunotto quasi orizzontale: un design che, in parte, ricorda gli stilemi adottati sulla Audi Q7.

Le nervature suggeriscono un’immagine meno “massiccia”, e più elaborata, rispetto ai canoni classici dei SUV. Ci aspettiamo una vistosa bombatura ai codolini passaruota, soprattutto quelli posteriori.

Secondo alcune indiscrezioni il nuovo modello si chiamerà Urus: questo nome richiama l’uro (in latino Bos taurus primigenius), un possente bovino simile al bue che si estinse nel 17esimo secolo. Questa denominazione sarebbe quella definitiva, anche se nelle settimane scorse si era parlato del nome Deimos, che nella mitologia è il figlio del dio della guerra Ares e della dea dell’amore Afrodite.

Il prototipo che vedremo al Salone di Pechino evidenzierà una carrozzeria in fibra di carbonio, fanaleria a Led (derivata da quella che equipaggia la berlina Estoque Concept, progetto che, forse, sarà accantonato in favore dello sviluppo del SUV) e quattro terminali di scarico.

Il SUV Lamborghini, il cui debutto commerciale è stato programmato per il 2017, monterà cerchi da 24 pollici, anch’essi caratterizzati da rifiniture in carbonio, e impianto frenante ad alte prestazioni in materiale carboceramico. Il motore dovrebbe essere il V10 da 5,2 litri che già equipaggia Gallardo e Audi R8.