Suzuki: novità eco friendly per Ginevra 2012

Efficienza aerodinamica e attenzione a consumi e ambiente. Le parole d'ordine Suzuki, che a Ginevra 2012 esporrà le concept G70 e Swift Range Extender

Suzuki Regina Concept

Altre foto »

Dopo l'anteprima al Salone di Tokyo dello scorso novembre, Suzuki ha reso nota, in questi giorni, la ventata di novità eco friendly che saranno esposte al Salone di Ginevra, in programma dal 6 all'8 marzo.

Si tratta, nel dettaglio, di Suzuki G70 e Swift Range Extender, prototipi già presentati (ma sotto altro nome) all'auto show giapponese, e che - secondo i dirigenti Suzuki - rappresentano una personale proposta alle esigenze ambientali dell'immediato futuro.

Suzuki G70 (che a Tokyo era stata esposta con il nome "Regina") è una prefigurazione di citycar a tre porte, di 3,50 metri di lunghezza e 1,60 m di larghezza, studiata per il trasporto di quattro persone. Il corpo vettura è stato progettato per garantire una elevata efficienza aerodinamica. Secondo gli studi Suzuki, è in grado di offrire il 10% di resistenza in meno rispetto alle attuali proposte di pari segmento. Gli obiettivi di risparmio carburante ed emissioni (e, di conseguenza, attenzione all'ambiente) si concretizzerebbero, oltre che in una elevata efficienza aerodinamica, anche nella leggerezza del veicolo (circa 730 kg).

Nell'esaminare le inconsuete linee della vettura, non possiamo fare a meno di ritrovare una certa somiglianza, soprattutto nello sviluppo laterale, con alcuni fortunati modelli del passato: evidente, a questo proposito, una "parentela" con la Saab 96.

Il motore della Suzuki G70 è a benzina, da 800 cc, sovralimentato e ad alimentazione a iniezione diretta. Come gli attuali dettami tecnologici "impongono", la piccola unità della G70 è equipaggiata con il sistema di recupero dell'energia cinetica in frenata e l'immancabile Start&Stop. La potenza non è stata ancora dichiarata a differenza di consumi ed emissioni che secondo la Casa saranno di 3,1 litri di benzina per 100 km e "meno di 79 g/km" di CO2.

Sul fronte dei modelli ibridi (o range extended), la proposta Suzuki al Salone di Ginevra sarà costituita da Swift Range Extender, già esposta a Tokyo 2011 come Suzuki Swift Hybrid EV. La vettura, sviluppata sulla piattaforma dell'attuale Swift, è stata progettata come evoluzione della precedente Swift Plug-in Hybrid (esposta a Ginevra 2010).

La propulsione avviene con l'abbinamento di un motore a benzina da 660 cc, a tre cilindri, e un'unità elettrica, alimentata da una batteria al litio di dimensioni ridotte, che secondo i dati forniti in anteprima dalla Casa consentirà di coprire circa 30 km in modalità esclusivamente elettrica.

Se vuoi aggiornamenti su SUZUKI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 01 febbraio 2012

Altro su Suzuki

Suzuki: raggiunta quota tre milioni nello stabilimento di Esztergom
Mercato

Suzuki: raggiunta quota tre milioni nello stabilimento di Esztergom

Magyar Suzuki Corporation, inaugurata nel 1991, celebra la Suzuki "numero tre milioni": è una S-Cross. Esportazioni in più di cento Paesi.

Suzuki: la Casa giapponese alla conquista della luna
Tecnica

Suzuki: la Casa giapponese alla conquista della luna

Suzuki realizzerà un robot in grado di esplorare la superficie della luna nell’ambito dell’iniziativa Google Lunar XPRIZE.

Nuova Suzuki Swift 2017: ibrida e sportiva, con prezzi da 10.950 euro
Ultimi arrivi

Nuova Suzuki Swift 2017: ibrida e sportiva, con prezzi da 10.950 euro

La nuova generazione della citycar nipponica è più spaziosa, sportiva e punta molto su due unità ibride. Prezzi in promozione lancio da 10.950 euro