Autonoleggio: rinnovato il contratto nazionale

L’accordo interessa gli 8mila lavoratori del noleggio a breve e lungo termine, e prevede aumenti medi di 100 euro.

Autonoleggio: rinnovato il contratto nazionale

di Lorenzo Stracquadanio

21 dicembre 2010

L’accordo interessa gli 8mila lavoratori del noleggio a breve e lungo termine, e prevede aumenti medi di 100 euro.

Nei giorni scorsi è stato rinnovato il Contratto collettivo nazionale di lavoro per gli addetti del settore dell’autonoleggio. Firmata da Aniasa, Associazione di Confindustria che rappresenta le imprese che svolgono attività di noleggio veicoli e dalle organizzazioni sindacali di categoria (Filt, Cgil, Fit-Cisl e Uil Trasporti), l’intesa in questione riguarda circa 8.000 lavoratori.

Questi godranno di un aumento retributivo medio di 100 euro e l’erogazione di una somma una tantum di 750 euro. L’accordo appena sottoscritto avrà validità fino al 31 dicembre 2012. L’associazione aderente a Confindustria ha espresso soddisfazione per il rinnovo che ha concluso un lungo periodo di confronto non sempre facile con le parti sindacali.[!BANNER]

Fra gli altri elementi messi nero su bianco ci sono la realizzazione di una polizza sanitaria per i dipendenti del settore, la creazione dell’ente bilaterale e la rivisitazione delle norme sul contratto a tempo determinato e part time con l’obiettivo di rilanciare le opportunità di lavoro.