Con AL-KO il Fiat Ducato diventa elettrico

Presentato ad Hannover il sistema elettrico per il Fiat Ducato, che diventa così un veicolo ibrido-parallelo

Con AL-KO il Fiat Ducato diventa elettrico

Tutto su: FIAT

di Giuseppe Cutrone

14 ottobre 2010

Presentato ad Hannover il sistema elettrico per il Fiat Ducato, che diventa così un veicolo ibrido-parallelo

È stato presentato all’IAA di Hannover il prototipo funzionante di un Fiat Ducato rientrante nel progetto EPC (Electric Power Chassis), che consente di far diventare il veicolo commerciale Fiat un modello ibrido-parallelo, affiancando al tradizionale propulsore diesel un motore elettrico, il tutto tramite l’impiego di uno specifico telaio denominato Amc.

Il progetto era stato già presentato tempo fa al Caravan Salon di Düsseldorf, ma ha visto la sua trasformazione pratica con il primo Ducato funzionante realizzato da AL-KO in collaborazione con Micro-Vett, ditta di Imola specializzata nella trasformazione di veicoli. L’adattamento del Ducato da 35 quintali ha richiesto l’installazione di pacchi di batterie a litio-polimero, un nuovo differenziale e il motore elettrico da 20 kW, il tutto alloggiato tramite il già citato telaio Amc con il risultato di doatre il Ducato di trazione anche al retrotreno (la potenza prodotta dal motore elettrico viene infatti convogliata sull’asse posteriore).[!BANNER]

Il Ducato Electric Power Chassis vanta così un’autonomia che va dai 60 ai 90 km variabili in funzione del pacco di batterie installato, mentre la velocità massima si attesta sui 55 km/h e lo scatto da 0 a 50 km/h viene coperto in 22 secondi, riuscendo inoltre ad superare percorsi con pendenza massima del 10,9%. Il peso complessivo dell’impianto elettrico è invece di circa 350 Kg.