Noleggio auto: prevista un’estate… calda

Vacanze brevi e entro i confini nazionali dovrebbero spingere la domanda di noleggio auto. Per l’estate, Maggiore prevede un più 7-8%

Noleggio auto: prevista un'estate... calda

di Andrea Barbieri Carones

21 giugno 2010

Vacanze brevi e entro i confini nazionali dovrebbero spingere la domanda di noleggio auto. Per l’estate, Maggiore prevede un più 7-8%

Nonostante il meteo sembri dire il contrario, è iniziata l’estate… calda e, con essa, le vacanze degli italiani. A confermarlo sono le principali società di autonoleggio, che hanno riferito che il giro d’affari si prevede in aumento visto che i vacanzieri del Bel paese preferiscono sempre più vacanze “mordi e fuggi” all’interno dei confini nazionali dove l’affitto di una macchina risulta sempre più determinante.

Vittorio Maggiore, presidente dell’omonimo gruppo specializzato nel noleggio a breve termine, ha reso noto di stimare un aumento del comparto fino al 7-8% durante l’estate rispetto a 12 mesi prima.[!BANNER]

Nel frattempo, anche altre società operanti in Italia si sono attrezzate per soddisfare la domanda in aumento: Hertz ha recentemente concluso un accordo con il vettore low cost Ryanair per offrire volo più noleggio con un unico clic. Amadeus, uno dei sistemi di prenotazione globale per agenzie di viaggio, ha invece lanciato Car Plus, una piattaforma che agevola l’agente nella ricerca dell’auto migliore e del pacchetto più conveniente.