Noleggio: attenzione alla restituzione dell’auto

Il cliente è responsabile dell’auto fino alla verifica del personale. Nonostante si siano già restituite le chiavi nella cassetta notturna

Noleggio: attenzione alla restituzione dell'auto

di Andrea Barbieri Carones

17 marzo 2010

Il cliente è responsabile dell’auto fino alla verifica del personale. Nonostante si siano già restituite le chiavi nella cassetta notturna

Ora che la primavera è alle porte, le società di autonoleggio si preparano ad affrontare il periodo più proficuo dell’anno. Per i clienti, aumenta il piacere di andare in giro in auto ma aumentano anche alcuni piccoli rischi, che si possono evitare con piccoli accorgimenti.

Nulla di trascendentale, naturalmente. Ma ne va della consistenza del proprio portafoglio: prima di tutto, occorre ricordare che per molte (se non tutte) le società di autonoleggio l’auto si considera consegnata quando si restituiscono le chiavi. Ma il noleggiante è responsabile dello stato del veicolo fino a che non viene controllato dal personale noleggiante.

Il riferimento è alle cassette di riconsegna che i noleggiatori sistemano di fronte ai propri punti di ritiro, in modo da permettere di lasciare le chiavi dell’auto affittata anche durante la chiusura degli uffici, per eveitare magari di pagare un giorno supplementare. Almeno questa era l’idea di un cliente statunitense, che si è visto ricontattare l’indomani per un danno che l’auto appena restituita aveva avuto durante le ore notturne. In sostanza: le chiavi erano state riconsegnate nella cassetta, ma l’auto non era ancora stata controllata.[!BANNER]

Risultato? Il cliente è tenuto a pagare il danno, anche se provocato da altri. La cassetta per la consegna delle chiavi, pertanto, è consigliata solo a chi sottoscrive un’assicurazione che copre anche i danni subiti. Oppure, l’alternativa, è fare una foto all’auto posteggiata, in modo da provarne lo stato. Ma quest’ultimo rimedio, comunque, non garantisce in pieno di scaricare la responsabilità sul noleggiatore.