Arval, chiusura in positivo per il 2009

Nonostante le difficoltà del mercato, per Arval 125 mila veicoli gestiti e 31 mila nuove immatricolazioni. In crescita anche il comparto dell'usato

Un 2009 a segno "+" quello di Arval, società del Gruppo Bnp Paribas specializzata nel noleggio a lungo termine e nella gestione delle flotte aziendali. Nell'anno appena trascorso, caratterizzato dalla crisi del settore auto che ha impattato duramente sul comparto delle flotte, la società è riuscita a "gestire" 125 mila veicoli e registrare 31 mila nuove immatricolazioni contro le 37.305 del 2008, in flessione -17,4%.

Il decremento è dovuto al prolungamento e al riadeguamento dei contratti da parte delle aziende a discapito della stipula di nuovi accordi. I numeri sono comunque significativi se si pensa che il settore delle flotte come tiene a precisare Paolo Ghinolfi, amministratore delegato di Arval, non ha beneficiato in alcun modo del sostegno da parte del Governo sul fronte degli incentivi per la rottamazione.

Bene anche i dati relativi all'usato dove, grazie alla catena degli outlet inaugurata a marzo 2009 e al potenziamento dei canali esistenti, Arval ha registrato una crescita nei volumi di circa il 4% rispetto allo stesso periodo del 2008, in controtendenza inoltre alla flessione del mercato delle auto usate pari al 10,5% (Fonte Aniasa).

Se vuoi aggiornamenti su ARVAL, CHIUSURA IN POSITIVO PER IL 2009 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Lorenzo Stracquadanio | 19 gennaio 2010

Vedi anche

Be Free: debutta il noleggio a lungo termine targato Fiat

Be Free: debutta il noleggio a lungo termine targato Fiat

L’offerta di Be Free propone una formula altamente competitiva dal punto di vista economico per chi vuole utilizzare l'auto senza pensieri.

Fiat Ducato festeggia 35 anni

Fiat Ducato festeggia 35 anni

Iniziative sui social e un video emozionale previsto dal 23 ottobre.

Volkswagen: vendite in aumento per i veicoli commerciali

Volkswagen: vendite in aumento per i veicoli commerciali

Volkswagen festeggia i buoni risultati di vendita dei suoi veicoli commerciali nel periodo compreso tra gennaio e settembre 2016.