Fiat Fullback, i prezzi per il mercato italiano

Debutta sul mercato italiano il nuovo pick-up Fiat Fullback, proposto ad un prezzo di listino che parte da 27.500 euro, Iva esclusa.

Fiat Fullback: nuove foto ufficiali

Altre foto »

Debutta in Italia il nuovo Fiat Fullback, inedito pick-up nato dalla partnership siglata da Fiat Professional con la Casa dei tre diamanti e che condivide con il mitico Mitsubishi L200 base e molte caratteristiche tecniche. Il Fullback si presenta come un pick-up di media portata e vanta un prezzo di listino che parte da 27.500 euro, IVA esclusa.

Veicolo ufficiale del Mondiale di Motocross MxGP 2016, il nuovo pick-up della Casa del Lingotto si propone come un mezzo particolarmente versatile, capace di svolgere compiti gravosi in ambito lavorativo, ma anche si propone anche come un mezzo ideale per il tempo libero.

Esteticamente, il veicolo si fa apprezzare per un corpo vettura atletico e muscoloso che si distingue per l'imponente frontale caratterizzato dalla generosa griglia frontale che divide i proiettori avvolgenti, più in basso troviamo la generosa feritoia, i fari fendinebbia circolari e le protezioni per il sottoscocca. Lo sbalzo anteriore ridotto sottolinea la grandezza dell'ampio cassone, mentre le nervature laterali donano ancora più slancio alla vista d'insieme.

Entrati nell'abitacolo è possibile apprezzare la cura e gli accessori dedicati di solito ai SUV: i sedili sono rivestiti in tessuto, ma sono disponibili anche quelli in pelle a seconda della versione scelta, non manca inoltre l'impianto audio con lettore Mp3 e ingressi Aux e connessione Bluetooth, display "touch" da 7 pollici e sistema di navigazione GPS e climatizzatore automatico bi-zona. 

La gamma si articola in tre configurazioni: chassis, cabina estesa e cabina doppia, mentre le dimensioni di tutte le versioni di Fullback risultano alte massimo 1.780 mm, larghe fino a 1.815 mm e con un passo da 3.000 mm. Ovviamente, la lunghezza del veicolo varia a seconda del tipo di carrozzeria scelta: si parla di  5.275 mm per la versione con cabina estesa e 5.285 mm per la cabina doppia. Stesso discorso se parliamo della lunghezza del vano di carico: 1.850 mm per la cabina estesa, 1.520 mm per la cabina doppia. La portata è di oltre una tonnellata e la massa rimorchiabile supera le tre tonnellate.

Passando al capitolo motorizzazioni, il Fiat Fullback risulta equipaggiato da un propulsore diesel Common Rail con turbocompressore a geometria variabile da 2.4 litri, disponibile nei livelli di potenza da 150 CV (380 Nm di coppia massima) o da 180 CV (430 Nm). Potenza e coppia possono essere gestiti da un cambio manuale a sei marce o in alternativa da un automatico a cinque rapporti.

Il pick-up della Casa del Lingotto risulta disponibile sia con la sola trazione posteriore che con quella integrale. Quest'ultima, abbinata al telaio a longheroni, permette di affrontare qualsiasi tipo di percorso in off-road senza nessuna difficoltà. La variante 4X4 vanta la presenza di un selettore elettronico che permette l'inserimento della trazione integrale in modalità "part time" o "full time". La modalità "part time" o semipermanente è presente nelle versioni SX e prevede  tre posizioni di guida: la "2H" con trazione prevista sulle 2 ruote motrici posteriori, la "4H" distribuisce invece la trazione sulle 4 ruote motrici consentendo una guida più sicura su percorsi stradali scivolosi e sconnessi, mentre la "4L", fornisce marce ridotte per condizioni estreme nei percorsi in fuoristrada.

Se vuoi aggiornamenti su FIAT inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Altro su FIAT

Fiat Professional al Salone di Hannover 2016
Aziendali

Fiat Professional al Salone di Hannover 2016

Fiat Professional porterà al Salone di Hannover l'intera sua gamma di pick-up e veicoli commerciali, compreso il nuovo Talento.

Fiat al Salone di Parigi 2016
Anteprime

Fiat al Salone di Parigi 2016

Le auto che saranno presenti allo stand della Casa italiana all'importante kermesse parigina.

FCA: Exor si trasferisce ufficialmente in Olanda
Mercato

FCA: Exor si trasferisce ufficialmente in Olanda

John Elkann ha comunicato ufficialmente il trasferimento di Exor dall’Italia all’Olanda.