Nissan NV300: dedicato alla clientela business

La Casa giapponese arricchisce l’offerta dei suoi veicoli commerciali con la nuova Nissan NV300 che va ad affiancare i modelli NV200 e NV400.

Nissan NV200

Altre foto »

Nissan ha deciso di migliorare l'offerta della sua gamma di veicoli commerciali leggeri, introducendo sul mercato italiano la nuova Nissan NV300, inedito van di dimensioni intermedie che va a sostituire l'attuale Primastar, per posizionarsi per prezzo e dimensioni tra la tra NV200 e la NV400. La strategia della Casa giapponese è quella di imporsi nel segmento dei veicoli LCV del mercato italiano, offrendo nuove soluzioni che soddisfino le esigenze della clientela business.

Il nuovo modello guadagnerà il badge NV (Nissan Van) posizionato sulla coda del veicolo, che nel prossimo futuro sarà apposto su tutti i van firmati Nissan. Philippe Guérin-Boutaud, Corporate Vice President di Nissan LCV, ha dichiarato: "Il nuovo Nissan NV300 offrirà un importante contributo agli ambiziosi piani di crescita di Nissan nel mercato LCV in Europa".

Pronto a debuttare sul nostro mercato nel corso dell'anno, la Nissan NV300 sarà un veicolo particolarmente affidabile, come sottolineato dalla garanzia di cinque anni/160.000Km, proposta anche sul resto dei veicoli commerciali del costruttore nipponico, inoltre tale garanzia risulta estesa anche su tutti gli accessori originali firmati Nissan.

Se vuoi aggiornamenti su NISSAN inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 22 febbraio 2016

Altro su Nissan

Nissan NV300: ecco il teaser ufficiale
Anteprime

Nissan NV300: ecco il teaser ufficiale

Probabilmente verrà svelata in occasione della finale di Champions League.

Nissan studia l’elettrificazione popolare
Aziendali

Nissan studia l’elettrificazione popolare

Con A2A e il Comune di Milano propone un nuovo sistema di gestione della ricarica e più colonnine in tutta la città.

Emissioni truccate: Nissan accusata dalla Corea del Sud
Cronaca

Emissioni truccate: Nissan accusata dalla Corea del Sud

Nissan è stata accusata dalla Corea del Sud di aver manipolato i dati dei consumi e delle emissioni della Qashqai diesel. Il costruttore però nega.