Partner L1 2015: il rinnovato commerciale di Peugeot

Al volante del Partner 2015, rinnovato veicolo "mid-size" nella gamma dei commerciali Peugeot.

Peugeot Partner L1 2016: prova su strada

Altre foto »

Un partner di nome e di fatto che si posiziona brillantemente al centro della gamma dei commerciali di Peugeot tra il piccolo Bipper e il robusto Boxer. Il Peugeot Partner è stato recentemente rivisto nell'estetica del frontale, con un piano di carico disponibile in due lunghezze con dimensioni rispettivamente di 4320 cm e 4628 cm. La differenza tra le due versioni sta tutta nello sbalzo posteriore che nella più piccola misura 727 mm mentre nella più estesa 975 mm. La gamma prevede inoltre la classica configurazione a pianale scoperto destinata alle elaborazioni degli allestitori e una brillante e comoda versione vettura, talmente riuscita da nascondere completamente le origini prettamente lavorative del mezzo.

Peugeot Partner: la prova su strada

Abbiamo provato la versione più piccola del commerciale Partner, motorizzata con il propulsore Euro 6 da 100 Cv BlueHDi. Saliti a bordo, prima di assaporare l'esperienza di guida abbiamo subito preso confidenza con la moderna e razionale configurazione dell'abitacolo, dotato di una quantità inaspettatamente grande tra vani di contenimento e svuota tasche. Forse anche troppi visto che abbiamo impiegato molto tempo a scoprire le singole destinazioni d'uso dei vani e poi a ricordare nei giorni seguenti dove avevamo messo questo o quell'oggetto. Dotazioni opzionali di prim'ordine, con infotainment e retrocamera posteriore concentrati nel generoso touchscreen da 7" a centro plancia, sensori di parcheggio, prese Aux ed Usb, vano portaoggetti supplementare sotto la cappelliera, separatore vano cabina metà lamiera metà griglia con apertura amovibile per carichi lunghi, faretti supplementari.

Nell'abitacolo di Partner troviamo già di serie un ambiente comodo e razionale, diviso tra la zona guida con un sedile dall'aspetto automobilistico e la zona passeggeri dotata di due posti di cui il centrale abbattibile e usabile sia come bracciolo che come leggio e il laterale completamente modulabile al carico di oggetti più lunghi che eccedono dal normale vano di carico o da tenere a portata di mano in cabina in assenza di passeggeri. Per la verità il posto centrale risulta essere molto sacrificato per le gambe del passeggero che sono ostacolate dalla presenza della plancia estesa proprio in quel punto per ospitare la leva marce, riducendo lo spazio per i nostri compagni di viaggio ad una realistica piazza e mezza. Su strada è la silenziosità e la sobrietà del nuovo motore Euro 6 a farla da padrone, con uno spunto notevole e una velocità massima addirittura esagerata per un commerciale, oltre 170 Km/h la motorizzazione da 100 cv anche se non è solo la numero due nella scala delle potenze massime disponibili permette di lavorare in tranquillità sopportando bene il carico e divertendo l'autista più smaliziato nei regimi sotto coppia. Cambio a cinque marce preciso, anche se con escursione leggermente contrastata nelle marce più alte, sterzo pronto e freni potenti dotati anche di Hill Holder per l'assistenza alle partenze in salita, fanno il resto per rendere piacevole l'esperienza di guida.

Le ampie portiere posteriori apribili a 180° al posteriore e una porta laterale scorrevole hanno facilitato di molto la nostra esperienza di carico, avvenuta in un torrido Agosto per movimentare tra lo stabilimento di stampaggio e quello di finitura degli innovativi prototipi di fioriera da decoro urbano ancora in attesa di uscire sul mercato per caratterizzare l'aspetto delle nostre metropoli in futuro. Abbiamo agevolmente potuto utilizzare sistemi di carico meccanici senza riscontrare ostacoli generati dalle portiere. Spostandoci a fare gli idraulici per un giorno o i fornitori di ricambi auto non ci hanno impensierito minimamente né le lunghezze di tubi o barre da posizionare in tutta sicurezza nel nostro furgone né le dimensioni abbondanti di cofani e paraurti da caricare. In sostanza un furgone che è come una vettura da guidare e che non tralascia nulla in termini di ergonomia e facilità di carico non può che essere un partner ideale da scegliere per dare un valore aggiunto di qualità e praticità al lavoro quotidiano.

Prezzi di listino a partire da 16.340 euro per la motorizzazione scelta che hanno raggiunto 17.640 euro con le ricche dotazioni supplementari scelte. Un prezzo adeguato per uno strumento di lavoro che si può vantare anche di avere consumi contenuti commisurabili in circa 25 Km/l con una andatura rilassata a 90 Km/h.

Se vuoi aggiornamenti su PEUGEOT PARTNER inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Yves D'Alessandro | 18 settembre 2015

Altro su Peugeot Partner

Peugeot Partner 2015: primo contatto
Ultimi arrivi

Peugeot Partner 2015: primo contatto

Il multispazio francese si adegua alla normativa Euro 6 e "rinfresca" l'estetica. La variante Tepee trasporta sino a 7 passeggeri

Peugeot Partner full electric: la prova su strada
Prove su strada

Peugeot Partner full electric: la prova su strada

Il veicolo commerciale Peugeot è l’ideale per consegne silenziose ed ecologiche.