Nuovo Renault Master 2014

Al Salone di Birmingham Renault presenta in anteprima il nuovo Master MY 2014 che arriverà dopo l'estate.

Renault Trafic 2014

Altre foto »

Renault completa le proposte dedicate alle aziende con il nuovo Master 2014, che arricchisce la gamma veicoli commerciali Renault recentemente rinnovata (nuova Kangoo nel 2013 e nuovo Trafic, che abbiamo illustrato nei giorni scorsi). Il nuovo Renault Master, prodotto negli stabilimenti Sovab di Batilly, viene presentato in anteprima ufficiale, in questi giorni, al Salone di Birmingham e si segnala a livello estetico per la nuova e più ampia calandra dal disegno a trapezio e dal "logo" Renault più grande e montato in posizione verticale: disegno che dà omogeneità grafica all'intera gamma dei veicoli commerciali Renault.

Il nuovo Renault Master in versione Model Year 2014 sarà disponibile alle ordinazioni a partire da giugno; il debutto nelle concessionarie è fissato dopo la prossima estate.

Le versioni possibili per il nuovo Renault Master MY 2014 prevedono 4 differenti lunghezze, 3 altezze, e allestimenti "Furgone", "Combi", "Pianale" e "Telaio cabinato", a trazione anteriore e trazione posteriore, e una nuova versione, l'L4H2 e H3 "Furgone" a trazione posteriore e ruote motrici singole: questo modello, equipaggiato con ponte posteriore allungato, è stato sviluppato per le lunghe distanze e per le aziende di consegna merci e corrieri. Per tutti i modelli, il volume utile di carico varia da 8 a 22 metri cubi,.

Riguardo alle motorizzazioni, la lineup del nuovo Renault Master si segnala per la nuova gamma di unità 2.3 dCi common rail, declinata su quattro livelli di potenza: 110, 125, 135 e 165 CV: gli ultimi due vengono equipaggiati con sistema di sovralimentazione a tecnologia Twin Turbo. In termini di resa energetica, Renault comunica che, rispetto al Master dCi 150 CV, il nuovo Master 2.3 dCi 165 CV esprime 10 Nm di coppia in più a fronte di un consumo a ciclo medio di 6,9 litri di Gasolio per 100 km contro 8,4 l. E', inoltre, da segnalare la presenza del pulsante "Ecomode", che permette una ulteriore riduzione dei consumi (Renault indica fino al 10%) grazie all'intervento elettronico su coppia motrice, sistema di climatizzazione e riscaldamento.

A livello di equipaggiamento, il nuovo Renault Master MY 2014 offre, di serie, il sistema Esp di ultima generazione e controllo adattivo del carico, dispositivo di assistenza nelle partenze in salita ed "Extended Grip", sistema di controllo dell'aderenza su fondi stradali scivolosi (neve, fango, sabbia); il sistema di antislittamento del rimorchio (ottenibile insieme al gancio traino che frena e limita, in alternanza, la Coppia motrice per procedere alla decelerazione del veicolo trainante fino ad annullarne l'oscillazione); in più, le due versioni "Twin Turbo" (135 e 165 CV) del nuovo Renault Master MY 2014 vengono equipaggiate con servosterzo dotato di gruppo elettropompa, dispositivo studiato per migliorare la manovrabilità del veicolo e, nello stesso tempo, ridurre gli sforzi sul volante alle basse velocità e nelle fasi di manovra (sistema che, indica Renault, con un "taglio" fino a 0,1 litri per 100 km, concorre a mantenere attiva l'attenzione ai consumi); le altre dotazioni di serie comprendono il sistema di controllo pressione pneumatici (specifico per le versioni "Combi") e lo specchio retrovisore "Wide View" integrato nell'aletta parasole lato passeggero che permette al conducente una più ampia visione posteriore nell'"angolo cieco".

Se vuoi aggiornamenti su RENAULT inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 29 aprile 2014

Altro su Renault

Renault: arriva "The dream cradle"
Attualità

Renault: arriva "The dream cradle"

Riproduce il movimento dell’auto a casa ed è stato sviluppato con il marchio Chicco in concomitanza con la partnership con la nazionale di rugby

Salone di Ginevra 2017: la nuova Alpine A110
Anteprime

Salone di Ginevra 2017: la nuova Alpine A110

Renault presenta la "Berlinette" del 21. Secolo: si chiama A110 come la sua antenata, ha un 1.8 turbo da 252 CV e il corpo vettura in alluminio.

Renault Captur: il crossover si aggiorna a Ginevra
Anteprime

Renault Captur: il crossover si aggiorna a Ginevra

Qualche ritocco estetico e più qualità negli interni per la vettura della Losanga